Bmc chiude l’anno e compra Marimba

Buon quarto trimestre, anno in rosso e acquisizione che completa l’offerta di change management.

30 aprile 2004

Bmc ha chiuso il quarto trimestre del proprio esercizio fiscale e, insieme, anche il bilancio annuale.


Nell'ultimo quarter ha aumentato del 5% il fatturato, salendo a 400,2 milioni di dollari, contro i 380,7 dell'ultimo trimestre dell'anno precedente. Gli utili di periodo sono aumentati di quasi l'80%, passando da 20,6 a 36,9 milioni di dollari.


Per tutto l'anno fiscale, però, la società texana deve iscrivere a bilancio una perdita di esercizio di 26,8 milioni di dollari, che si contrappone a un utile di 48 milioni di dollari dell'anno precedente. Ciò a dispetto di un aumento di fatturato (+6,8%), passato da 1,32 a 1,41 miliardi di dollari.


Principale motivo del passaggio al rosso sono state le spese, superiori a quanto preventivato.


Ma a Houston si sono subito consolati con l'acquisizione, per 239 milioni di dollari di Marimba, società che porta in dote software per il change management, complementare con l'offerta Remedy di Bmc.


La tecnologia di Marimba, infatti, sarà incorporata con le soluzioni di change e asset management firmate Remedy, che insieme a Patrol costituiscono il complesso di soluzioni di Bmc per il service management.


In particolare, il management texano sottilinea l'arricchimento della propria offerta sotto il profilo della capacità di modificare l'infrastruttura informativa di un utente senza colpo ferire, gestendo in maniera trasparente patch, aggiornamenti e cambiamenti di conigurazione su tutto il parco dei dispositivi e delle applicazioni condivise in rete.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here