blockchain cloud Ibm

Dopo l’intelligenza artificiale di Watson, Ibm compie il passo successivo, portando la sua blockchain enterprise su qualsiasi ambiente cloud.

La piattaforma Ibm si colloca tra le soluzione leader nel mercato delle blockchain enterprise. Supporta centinaia di aziende, con la Ibm Blockchain Platform. Tuttavia, come spiegato anche per l’intelligenza artificiale, l’attuale universo IT è variegato e complesso. Le aziende si trovano a eseguire i loro sistemi in scenari poliedrici, che includono soluzioni on-premise e presso diversi fornitori cloud.

La visione di Ibm è coerente con tali esigenze delle aziende. È quella, cioè, di una piattaforma blockchain pienamente flessibile, che può davvero funzionare su qualsiasi infrastruttura informatica.

Già verso la fine dello scorso anno l’azienda ha compiuto i primi passi verso questa strategia multi-cloud. Ibm Blockchain Platform for Ibm Cloud Private consente a un'organizzazione di connettere i propri sistemi on-premise alle reti blockchain basate su cloud. Ibm Blockchain Platform for Aws semplifica per le organizzazioni il deployment di componenti IBM Blockchain Platform, in modo nativo, su Aws.

Blockchain di Ibm verso il futuro

Ora arriva il passo successivo, con l’annuncio della prossima generazione della Ibm Blockchain Platform basata su cloud, con una beta 2.0 gratuita. È stata riprogettata, sottolinea Ibm, per funzionalità di deployment ibride e multi-cloud, abilitate dai contenitori Kubernetes. La nuova piattaforma darà agli utenti la libertà di eseguire i componenti blockchain in qualsiasi ambiente. Che sia su Ibm Cloud, on-premise o su altri cloud pubblici.

Una nuova estensione VS Code fornisce un'integrazione fluida tra lo sviluppo del contratto intelligente e la gestione della rete. Inoltre, ora è possibile passare facilmente dallo sviluppo alla fase di test e alla produzione da un'unica console. La piattaforma blockchain Ibm offre il supporto per gli smart contract scritti in linguaggi Javascript, Java e Go.

La piattaforma consente il deployment dei soli componenti blockchain di cui si ha bisogno. Sia che si tratti di un peer, di un ordering service o di un certificate authority. Nonché di gestirli tutti in un’unica posizione, mediante la console riprogettata, indipendentemente da dove sono distribuiti. Consente inoltre di mantenere il pieno controllo delle identità, del libro mastro e dei contratti intelligenti, con la prima gestione della rete "team-based" del settore.

La nuova piattaforma consente di connettersi a nodi in esecuzione in qualsiasi ambiente, sia on-premise che in cloud pubblici o ibridi. È possibile connettere facilmente un singolo peer a più network, e pagare solo per ciò che si usa, senza investimenti iniziali. È possibile altresì iniziare in piccolo e crescere secondo le necessità, scalando facilmente attraverso l'architettura Kubernetes.

Con questi step Ibm è sicura di gettare le basi per aiutare le reti blockchain a proliferare, interconnettersi e prepararsi per il futuro.

Maggiori informazioni sulla Ibm Blockchain Platform sono disponibili sul sito dell’azienda, a questo link.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome