Batteria no limit per l’Amilo A di Fujitsu Siemens

Nei test di laboratorio, il portatile della società ha raggiunto i 216 minuti a piena potenza. Da sottolineare anche le prestazioni raggiunte nei benchmark

9 aprile 2003 Il processore AMD Athlon XP-M 2400+ è
la grande novità per questo modello Amilo A7600 all in one.
La vera frequenza del processore è di 2 GHz, con un FSB (Front Side Bus)
a 266 MHz ma le prestazioni si avvicinano molto a quelle dei processori Intel
Pentium 4-M da 2,4 GHz. In alcuni benchmark i risultati velocistici sono stati
addirittura superiori
Questi risultati sono ottenuti grazie alle tecnologie implementate nel processore
AMD. Per prima cosa il ciclo produttivo è a 0,13 micron associato
ad un FSB a 266 MHz. Questo porta ad avere prestazioni elevate
e ad avere un die di dimensioni ridotte così da poter
sviluppare nuove CPU con frequenze superiori. Sono inoltre integrate l’architettura
QuantiSpeed e la tecnologia 3Dnow Professional
che garantiscono una rapidità nelle esecuzioni delle applicazioni ed alti
livelli nelle funzionalità multimediali e di grafica 3D.
Un’ultima tecnologia che incorona questi processori come validi concorrenti
dei Pentium 4-M d’Intel è quella per il risparmio energetico, denominata
PowerNow!. I processori dotati di questa tecnologia possono operare
in modalità di risparmio energetico o a prestazioni elevate secondo i cicli
della CPU richiesti dalle applicazioni così da ottimizzare il consumo della
batteria.
Il sistema operativo Windows XP di Microsoft integra il supporto a questa tecnologia
AMD. Questo processore supporta, infine, le funzionalità della piattaforma
Socket A, presente nelle CPU per desktop, compreso le memorie PC-133 o quelle
più avanzate DDR (Double Data Rate) SDRAM. Per ovvi motivi di spazio il
processore viene fornito nel package più piccolo uPGA.

I risultati dei test
I test effettuati sul notebook di Fujitsu Siemens hanno dimostrato fedelmente
le potenzialità di questa piattaforma. Quello che ci ha più stupito,
positivamente, è stata l’elevata capacità della
batteria
. Con “soli” 3900 mAH di capacità, la batteria
al litio alloggiato sotto al notebook ha ottenuto ben 216 minuti d’autonomia.
Le nostre prove sono fatte settando il risparmio energetico al minimo. Questo
permette di ottenere un’autonomia decisamente superiore abilitando la
funzionalità Battery max. Il valore più elevato ottenuto nei PC
Open Labs era stato di 261 minuti con un portatile Toshiba, piattaforma Centrino
e batteria da 6450 mAH.
Oltre al processore potente ed alla elevata batteria, questo modello Amilo A
è fornito con 256 MB di memoria, hard disk da 20 GB
(avremmo apprezzato un disco più capiente) e schermo da 15”
che supporta la risoluzione massima di 1024x768. La scheda video è un’ATI
con chip grafico Radeon IGP 320M con 32 MB di memoria condivisa
con quella di sistema. Come lettore multimediale troviamo un Combo Drive, mentre
la connettività alla rete aziendale o ad Internet è garantita
grazie alla scheda di rete 10/100 integrata ed al modem da 56 Kbps. Sono anche
disponibili 3 porte USB 2.0 e quella S-video. Viene offerto
in bundle il programma Microsoft Works Suite 2002.
Per quanto riguarda le prestazioni velocistiche, abbiamo ottenuto 109 come valore
di Performance Rating di Mobile Mark. Questo valore è
di poco inferiore a quello ottenuto con i processori Pentium 4-M di Intel. Netto
il distacco con il risultato ottenuto con i portatili Centrino. In quei casi
il valore medio è stato di 180.
Con il benchmark PC Mark 2002 che verifica le prestazioni di
CPU, memoria e disco si sono raggiunti, invece questi risultati: CPU 5015, Memoria
2412 e HDD 411. I valori ottenuti nei mesi passati con la CPU Pentium 4-M da
2,4 GHz sono stati CPU 4607, memoria 4412 e hard disk 460.
Il prodotto è già disponibile nei negozi ed in grossi volumi è
possibile trovarlo nei punti vendita CDC.

Pro
• Elevata autonomia della batteria
• Prestazioni di rilievo

Contro
• Capacità disco fisso

Il prezzo
1.499 euro IVA compresa

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome