Anche il bancomat diventa digitale, nasce Bancomat Pay

Bancomat S.p.A. ha presentato il nuovo servizio di pagamento digitale, Bancomat Pay, grazioe a un’intesa con SIA, integrerà il servizio Jiffy, consentendo a tutti i titolari di carte PagoBancomat di utilizzare i pagamenti digitali nei negozi e su e-commerce, inviare e ricevere denaro in tempo reale dallo smartphone utilizzando il proprio numero di cellulare.

La partnership permetterà di rendere disponibili nuovi servizi di pagamento ai titolari di carte PagoBancomat, sulla base delle soluzioni tecnologiche già realizzate da SIA, in particolare per trasferire somme di denaro tra privati, acquistare beni e servizi sia online sia presso i punti vendita degli esercenti convenzionati PagoBancomat ed effettuare pagamenti a favore della  Pubblica Amministrazione Centrale e Locale attraverso la piattaforma PagoPA.

Al via in autunno

Alessandro Zollo, amministratore delegato Bancomat Spa

Alessandro Zollo, amministratore delegato Bancomat Spa

Il lancio di Bancomat Pay è previsto per il prossimo autunno. Per quel periodo potrà già essere utilizzato da circa 5 milioni di utenti registrati a Jiffy, presso più di 2.000 esercizi commerciali, principalmente della GDO, e su PagoPA per i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione italiana.

Con Bancomat Pay intendiamo fare il primo passo per entrare nel mondo dei servizi di pagamento del futuro dove a essere smaterializzato non sarà solo il contante ma anche la carta stessa" ha commentato in una nota Alessandro Zollo, Amministratore Delegato di Bancomat S.p.A.

Per l'affermazione di Pay, la società punta sulla forza del brand e sulla sua diffusione, con circa 37 milioni di titolari di carte PagoBancomat e oltre 440 banche che utilizzano i suoi servizi.

Bancomat Pay potrà essere utilizzato da tutti i titolari di carte PagoBancomat delle banche aderenti al servizio, attraverso la app della propria Banca oppure, ove non previsto dalla propria Banca, con l'app Bancomat Pay.

Nicola Cordone Deputy Ceo di SIA

In pochi secondi con il proprio smartphone sarà possibile effettuare trasferimenti di denaro e pagamenti senza necessità di avere con sé la carta fisica o digitarne il relativo PIN.

"Abbiamo investito molto su Jiffy, insieme a oltre 130 banche che già lo utilizzano, e da oggi rendiamo disponibili le sue funzionalità innovative al Bancomat per favorire la digitalizzazione e rendere più efficiente il sistema Paese” ha dichiarato Nicola Cordone, Deputy Ceo di SIA.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

1 COMMENTO

Comments are closed.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome