Banca Popolare di Sondrio gestisce il mission critical in flash

Banca Popolare di Sondrio ha adottato una soluzione flash di Pure Storage per gestire meglio l’operatività It e liberare tempo e risorse da destinare ad attività a valore aggiunto.

Con una rete territoriale di oltre 330 filiali, un parco di 1.400 server, e una percentuale di macchine virtualizzate del 99,60%, Banca Popolare di Sondrio ha sentito l’esigenza di dotare la propria struttura in crescita di soluzioni tecnologicamente avanzate, in un percorso di digital transformation mirato a rendere sempre più competitiva l’offerta della banca nei confronti dei propri clienti.

Banca Popolare di Sondrio ora utilizza le soluzioni Pure Storage in tutti gli ambienti di lavoro, dall’internet banking alle operazioni di sportello, al credito, fino alla progressiva sostituzione dei sistemi legacy finora in uso.

Tutte le applicazioni business-critical sono gestite da Flash Array, così come gli ambienti applicativi e gli ambienti dati”, spiega Piergiorgio Spagnolatti, Responsabile Infrastrutture IT di Banca Popolare di Sondrio.

Le performance sono migliorate notevolmente grazie a una pianificazione sempre precisa e costante, abilitata dalla tecnologia Pure Storage, che consente di comprimere e deduplicare i dati in un rapporto di 4:1 e di avere accesso agli stessi con tempi di attesa inferiori al millisecondo”.

Grazie a Flash Array, sono necessarie solo tre Rack Unit in uno spazio precedentemente occupato da tre armadi. Ne consegue una diminuzione del footprint dei sistemi di raffreddamento, ambito in cui l’abbattimento dei costi raggiunge la soglia dell’80%, un minore impatto sulle spese elettriche associate a tali sistemi, ed una riduzione dello spazio fisico necessario.

Installazione in due ore, migrazione in un giorno

Oltre al contenimento dei costi Banca Popolare di Sondrio ha registrato un risparmio di tempo nell'implementazione. L'installazione del sistema è stata infatti effettuata in due ore, e la migrazione dei dati in un solo giorno. L'intera migrazione ha invece richiesto solo pochi giorni per essere completata.

Soddisfatta della semplicità e delle prestazioni della soluzione Pure, la Banca si appresta ad entrare in una fase successiva che prevede il consolidamento del 60% dei dati e delle applicazioni allocate sui propri sistemi.

Entro la prossima primavera è prevista la migrazione dell’80% dei dati su 2 Flash Array.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here