Home Digitale Auto a guida autonoma, Microsoft fornisce il cloud a GM e Cruise

Auto a guida autonoma, Microsoft fornisce il cloud a GM e Cruise

Grandi manovre in corso nel nuovo mercato nato dall’intersezione tra i trasporti e le nuove tecnologie, con collaborazioni e investimenti importanti per il futuro del settore: General Motors e Cruisesocietà di San Francisco di proprietà del gruppo GM, specializzata in veicoli condivisi self-driving e completamente elettrici – hanno annunciato di aver avviato una partnership strategica a lungo termine con Microsoft per accelerare la commercializzazione dei veicoli a guida automatica.

Le aziende hanno deciso di riunire le rispettive eccellenze nell’ingegneria del software e hardware, così come le capacità di cloud computing, il know-how nella produzione e l’ecosistema dei partner, con l’obiettivo di trasformare il settore dei trasporti in modo che sia più sicuro, pulito e accessibile.

Per sbloccare il potenziale del cloud computing quale tecnologia di supporto per i veicoli a guida autonoma, Cruise farà leva su Azure, la piattaforma di cloud e edge computing di Microsoft, e ciò consentirà di commercializzare su larga scala le soluzioni di veicoli autonomi dell’azienda.

Microsoft, in qualità di fornitore selezionato di cloud di Cruise, potrà a sua volta attingere alla profonda expertise del settore della società del gruppo GM per migliorare la sua innovazione di prodotto customer-driven e servire le aziende che si occupano di trasporti in tutto il mondo, attraverso investimenti continuativi in Azure.

Come ha detto il ceo di Microsoft, Satya Nadella, è solo con la potenza del cloud, Azure in questo caso, che Cruise e GM potranno rendere mainstream il trasporto autonomo.

Microsoft Cruise GM

Microsoft ha poi annunciato che si unirà a General Motors, Honda e agli investitori istituzionali in un nuovo equity investment combinato di oltre 2 miliardi di dollari in Cruise, portando la valutazione post-money di Cruise a 30 miliardi di dollari.

Inoltre, le aziende hanno annunciato che General Motors collaborerà con Microsoft in qualità di public cloud provider preferito, per accelerare le iniziative di digitalizzazione, tra cui funzionalità avanzate di collaboration, storage, intelligenza artificiale e apprendimento automatico.

GM ha espresso l’intenzione di esplorare, in collaborazione con Microsoft, le opportunità per snellire le operazioni attraverso supply chain digitali, promuovere la produttività e portare nuovi servizi di mobilità ai clienti in modo più veloce.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php