Arrivano i report per i server Sql di Microsoft

L’azienda di Redmond ha implementato capacità di reporting alla piattaforma server di business intelligence, in un’operazione che, secondo gli analisti, potrebbe avere grosse ripercussioni in questo settore di mercato.

13 febbraio 2003 Microsoft aggiunge nuove capacità ai server Sql e i vendor di software per il reporting tremano. L'azienda di Bill Gates ha infatti annunciato l'implementazione di funzionalità di reporting nella piattaforma di business intelligence, in una mossa che, secondo gli analisti, desterà non pochi grattacapi ai concorrenti del settore. Obiettivo di Microsoft è fornire una cosiddetta “piattaforma di reporting aperta ed estensibile” (Reporting Services) ai propri partner, così che questi possano utilizzarla per diffondere ampiamente le loro offerte senza dover investire nella costruzione di un'infrastruttura apposita per la realizzazione dei rapporti.

La piattaforma dei Reporting Services supporterà lo sviluppo personalizzato delle applicazioni attraverso un'interfaccia di servizi Web e sarà compatibile con fonti di dati differenti, incluse Ole Db e Odbc. I formati di output supportati comprendono i browser Web e le applicazioni di Microsoft Office. Gli sviluppatori potranno utilizzare Visual Studio .Net e il Framework .Net per estendere e capacità della piattaforma, così da permettere, secondo le dichiarazioni dei portavoce di Microsoft, la connessione alle fonti dati personalizzate, la produzione di formati di output supplementari e la diffusione a un maggior numero di dispositivi. Si prevede che una versione beta di Reporting Services venga rilasciata entro la prima metà dell'anno.

A fare le spese dell'iniziativa, secondo gli analisti, potrebbe essere ad esempio, Cognos, azienda di Ottawa specializzata nello sviluppo di piattaforme Bi, che sta cercando di stringere i tempi per il lancio dell'ultimo prodotto della linea Series 7. La seconda versione della piattaforma Web-based di Cognos sarà caratterizzata dalla tecnologia di analisi predittiva nel server PowerPlay Olap, conosciuta come Instant Projection, che effettua previsioni sui futuri trend commerciali basandosi sui dati storici. Cognos dovrebbe inoltre annunciare nei prossimi giorni l'accordo di partnership con Fujitsu, operazione che permetterà di combinare PowerPlay con il Sympho Navigator dell'azienda giapponese per il mercato dell'Estremo Oriente. Tale combinazione metterà a disposizione dell'utenza aziendale le capacità di costruire applicazioni che possono presentare ampi volumi di dati per l'analisi e l'esplorazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here