Arriva FileMaker 8.5

Rilasciata la versione in inglese. In Italiano ad agosto. Possibile ora l’integrazione di dati Web acquisiti in tempo reale e offerto il supporto nativo dei processori Intel nei nuovi Macintosh

FileMaker ha reso disponibile la versione 8.5 di FileMaker Pro, per il
momento in lingua inglese. In questa nuova release, il database, che sarà disponibile in italiano all'inizio del prossimo mese, dispone della capacità di integrare dati web acquisiti in tempo reale.
Questo
significa che, utilizzando il nuovo Visualizzatore Web, è possibile aggiungere pagine web live ai record del proprio database. I dati inseriti in campi specifici, quali ad esempio l'indirizzo di un cliente o il nome di un prodotto, consentiranno di pilotare la URL del Visualizzatore Web.

A livello pratico, la nuova
funzionalità offre la possibilità di creare il Mashup pilotato dei dati,
ovvero di riunire in modo organico informazioni provenienti da più fonti
Web. Il tutto, secondo la logica FileMaker, senza dover scrivere codice. Questo
si traduce per esempio nella capacità di integrare siti di mappe al campo
contenente l'indirizzo del cliente, siti per il controllo di consegne dal campo
del codice della spedizione o siti di andamento borsistico dal campo del
titolo.


I link sono semplici da stabilire: basta inserire l'indirizzo Web o puntare a un campo contente l'indirizzo Web. FileMaker Pro 8.5 include inoltre link predefiniti pronti all'uso che rimandano ad alcuni noti siti, come per esempio Wikipedia o Google Maps.

Tra le novità anche il Centro di Apprendimento FileMaker, una risorsa a disposizione di utenti di qualsiasi livello, che comprende esercitazioni video gratuite, manuali e numerose altre risorse.

Non mancano poi nuove funzioni
relative agli oggetti e nuove capacità di script.


Una novità sostanziale di FileMaker 8.5, ma indirizzata esclusivamernte agli
utenti Apple, è quella di essere un'applicazione Universal, ovvero che offre il
supporto nativo dei nuovi Macintosh basati su processore Intel. Secondo i dati
forniti dalla società, il fatto di non dover essere adattato alla nuova
architettura tramite Rosetta consente al programma di offrire prestazioni da 1,5
a 3 volte migliori rispetto alla versione.


Per quanto riguarda i prezzi, non sono state apportate modifiche
rispetto al listino della relaese precedente: i nuovi utenti possono
acquistare FileMaker Pro 8.5 a 349 euro e FileMaker Pro 8.5 Advanced a 499 euro.
L'upgrade ha un costo di 199 euro, ma gli attuali utenti di FileMaker Pro 8.0
avranno un ulteriore sconto di 100 euro in caso di aggiornamento
a FileMaker Pro 8.5.


Nella versione Server, FileMaker mantiene la numerazione 8.0 perché
può già gestire tutti i file creati dall'edizione 7 alla 8.5. Aggiunge però il
suffisso v4, che sta a significare che anche questa è una Universal
Application. FileMaker Server 8.0v4 ha un costo di 999 euro e FileMaker
Server Advanced 8.0v4 di 2.499 euro. Sono anche disponibili registrazioni in
multiutenza e prezzi speciali per istituti scolastici e organizzazioni
no-profit.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome