Home Apple Apple Wwdc: Xcode Cloud, quello che gli sviluppatori attendevano

Apple Wwdc: Xcode Cloud, quello che gli sviluppatori attendevano

La Apple Wwdc, Worldwide Developers Conference, è dedicata in modo specifico a loro: non potevano quindi mancare nella conferenza mondiale le ultime novità sugli strumenti e le tecnologie per gli sviluppatori.

Una delle novità principali è Xcode Cloud.

Come suggerisce il nome, si tratta di un nuovo servizio cloud di integrazione e distribuzione creato appositamente per le sviluppatrici e gli sviluppatori di app e soluzioni per le piattaforme Apple.

Apple sviluppatori

Integrato in Xcode 13, Xcode Cloud offre a sviluppatori e team di qualsiasi dimensione un modo semplice e veloce di creare, testare e distribuire app di alta qualità in modo ancora più efficiente.

Xcode Cloud è in grado di creare in automatico la build delle app nel cloud, alleggerendo così il carico di lavoro dei Mac utilizzati per lo sviluppo.

I test paralleli nel cloud permettono di provare una versione simulata per ogni dispositivo Apple attualmente in commercio, per poi distribuire una build dell’app per i test interni, oppure a beta tester esterni attraverso TestFlight per avere un feedback immediato.

Sempre più app e giochi, ha sottolineato Apple durante il keynote della Wwdc, includono eventi quali competizioni in diretta, anteprime di film ed esperienze in live streaming.

Ora è ancora più facile per gli utenti scoprire questi eventi direttamente nell’App Store: vengono mostrati nei consigli personalizzati, nelle scelte editoriali, nei risultati di ricerca e nelle pagine delle app.

Questo aumenta di molto la visibilità degli eventi degli sviluppatori, aiutandoli a raggiungere nuovi utenti, a tenere informati quelli attuali, ma anche a entrare di nuovo in contatto con utenti passati: secondo Apple, è un modo completamente nuovo di dare risalto ai contenuti delle app.

Apple sviluppatori

Apple ha anche introdotto alcune delle funzioni più richieste dagli sviluppatori di app: nuovi strumenti per le pagine di prodotto che offrono maggiore flessibilità e nuovi modi di entrare in contatto con i propri utenti direttamente nell’App Store.

Le pagine di prodotto personalizzate permettono di mostrare le varie funzioni delle app per utenti differenti, mentre l’ottimizzazione delle pagine offre agli sviluppatori la possibilità di testare vari screenshot, video di anteprima e persino le icone delle app.

Grazie agli analytics in App Store Connect, sempre nel rispetto della privacy, gli sviluppatori possono vedere cosa piace di più al proprio pubblico e prendere le decisioni migliori per la pagina della loro app.

Apple ha introdotto anche linee guida aggiornate e nuove strade per appellarsi quando un’app viene rigettata e chi la ha sviluppata ritiene che la motivazione non sia imparziale, così come l’opzione di segnalare un’app se c’è motivo di credere che rappresenti un problema di affidabilità o di sicurezza, o sia in violazione delle guidelines dell’App Store Review.

Apple sviluppatori

Ci sono importanti novità anche per Swift, il linguaggio di programmazione potente e intuitivo di Apple. Esso integra ora il supporto della concorrenza.

Ciò significa che ora è più facile scrivere codice che funziona in parallelo, e questo è essenziale per creare app che rispondono all’input dell’utente, mentre svolgono altri task in background.

Con il supporto della concorrenza in Swift, chi sviluppa app può scrivere codice veloce, moderno e sicuro con meno errori, e sfruttare appieno il potente chip multicore dei dispositivi Apple.

Anche SwiftUI fa un enorme passo avanti, con ottimizzazioni per migliorare la vista degli elenchi, esperienze di ricerca, funzioni di accessibilità in-app, tab multicolonna e molto altro.

Apple sviluppatori

Swift Playgrounds è un ottimo modo per imparare a programmare direttamente su Mac o iPad. Con Swift Playgrounds 4, in arrivo a fine anno, l’utente potrà creare il design visivo di un’app usando SwiftUI.

I progetti di app possono essere aperti e modificati in Swift Playgrounds o in Xcode, e quando sono pronti, l’utente può creare un’app vera e propria e inviarla direttamente all’App Store dal proprio iPad.

ARKit è un framework di Apple che permette di creare facilmente esperienze di realtà aumentata, e RealityKit è il motore di rendering, animazione, audio e fisica progettato interamente per la realtà aumentata.

RealityKit 2 introduce Object Capture, una semplice e potente API in macOS Monterey che permette di creare in pochi minuti modelli 3D di alta qualità e fedeli alle immagini di oggetti reali scattando foto con iPhone, iPad o una reflex digitale e trasformandole in modelli 3D ottimizzati per la realtà aumentata.

Questi modelli possono essere visualizzati in Anteprima Video AR o aggiunti alle scene AR in Reality Composer o Xcode, rendendo più semplice che mai lo sviluppo di app di realtà aumentata.

Software house quali Maxon e Unity stanno usando Object Capture, ha reso noto Apple, per offrire la possibilità di creare contenuti 3D in modi completamente nuovi in alcune app all’avanguardia nella creazione di contenuti 3D, tra cui Cinema 4D e Unity MARS.

Apple sviluppatori

Grazie alle nuove API in RealityKit 2, chi sviluppa app può anche creare esperienze AR più realistiche e complesse con un maggior controllo di immagini, audio e animazione, inclusi i rendering personalizzati e gli shader dinamici.

Xcode 13 offre nuove e potenti funzioni per i team di sviluppo perfette per lavorare con Xcode Cloud, ma anche con le opzioni di collaborazione di GitHub, Bitbucket e GitLab.

Apple ha introdotto ulteriori strumenti e Api per gli sviluppatori in occasione della Wwdc: per la grafica con Metal, per SharePlay, per le estensioni per Safari e tanto altro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php