Home Apple Apple Wwdc: è macOS Monterey il futuro prossimo del Mac

Apple Wwdc: è macOS Monterey il futuro prossimo del Mac

Oltre alla nuova versione del software di iPhone, iOS 15, in occasione della Wwdc 2021 fa il suo debutto anche il nuovo sistema operativo del Mac, di cui ora conosciamo anche il nome: macOS Monterey, annunciato da Apple in anteprima al keynote.

Come di consueto, per la Wwdc Apple ha reso disponibile la release beta per sviluppatori di macOS Monterey, per gli iscritti all’Apple Developer Program. La beta pubblica sarà disponibile per gli utenti Mac il mese prossimo e la versione finale per tutti di macOS Monterey sarà rilasciata in autunno come aggiornamento software gratuito per i modelli Mac compatibili.

Vediamo quali sono le nuove funzioni in arrivo sui Mac, dunque.

I nuovi strumenti di macOS Monterey sono progettati da Apple, ha sottolineato la società di Cupertino, per aiutare gli utenti a fare di più con il loro Mac, a rimanere concentrati, nonché a collaborare e connettersi con altre persone. Obiettivi chiave, quest’anno, che abbiamo peraltro visto anche nell’aggiornamento software di iPhone.

macOS Monterey

Si parte con il redesign di Safari, con un’esperienza di navigazione web che presenta un nuovo stile delle schede e che consente agli utenti di visualizzare e gestire più pagine in modo semplice. Una nuova barra dei tab assume il colore della pagina web attiva e combina le schede, la barra degli strumenti e il campo di ricerca in un unico design compatto.

I gruppi di schede offrono un nuovo modo per salvare e gestire facilmente i tab, ottimo ad esempio per memorizzare le schede che gli utenti visitano quotidianamente. I gruppi di schede si sincronizzano anche su Mac, iPhone e iPad, così gli utenti possono continuare la loro navigazione web da qualsiasi luogo e su qualsiasi dispositivo Apple, così come condividere facilmente le schede con amici e familiari.

macOS Monterey

Shortcuts arriva sul Mac (i Comandi Rapidi in italiano) per aiutare gli utenti ad automatizzare le attività quotidiane e ottenere la massima produttività. Proprio come su iPhone e iPad, Shortcuts su Mac consente agli utenti di svolgere rapidamente le attività con le app che usano di più. Con una ricca collezione di azioni pre-costruite progettate solo per Mac, gli utenti possono immediatamente condividere file, creare GIF animate e altro ancora.

Gli utenti più esperti che desiderano fare di più, possono utilizzare lo Shortcuts Editor per personalizzare i comandi e automatizzare i loro flussi di lavoro sul Mac. Shortcuts è integrato in tutto macOS Monterey, inclusi la barra dei menu, Finder, Spotlight; anche a mani libere, con Siri, rendendo facile l’esecuzione di comandi in qualsiasi app l’utente si trovi. Gli utenti possono anche importare facilmente i flussi di lavoro Automator esistenti in Shortcuts ed essere subito operativi.

macOS Monterey

Le nuove funzionalità di Notes aiutano gli utenti a rimanere organizzati, collaborare e creare note da qualsiasi luogo. Quick Note è un nuovo modo di annotare note su qualsiasi app o sito web in tutto il sistema operativo, rendendo facile catturare pensieri e idee ovunque l’ispirazione si accenda.

Gli utenti di macOS Monterey possono anche aggiungere link da un’app alla loro nota rapida per creare un contesto, anche su un sito web in Safari o un indirizzo in Mappe. Mentre gli utenti lavorano a progetti in Note con amici o colleghi, possono aggiungere menzioni, vedere le modifiche di tutti nella nuova Vista Attività, e categorizzare le loro Note con tag per trovarle rapidamente e facilmente nel nuovo Tag Browser e nelle Smart Folder basate sui tag.

macOS Monterey

Con Focus, funzione che abbiamo incontrato anche in iOS 15, gli utenti Mac possono rimanere concentrati in ciò che stanno facendo al momento, filtrando automaticamente le notifiche non correlate alla loro attività corrente.

Gli utenti possono segnalare il loro stato per far sapere agli altri quando sono concentrati e non disponibili. Quando un utente ha impostato Focus su un dispositivo, si imposta automaticamente su tutti gli altri dispositivi e può essere personalizzato.

Sono molto interessanti i nuovi modi di lavorare tra dispositivi Apple diversi che la società di Cupertino ha mostrato in anteprima al keynote della Wwdc.

macOS Monterey

La funzionalità si chiama Universal Control e permette agli utenti di lavorare con un solo mouse e una sola tastiera e di spostarsi tra Mac e iPad per un’esperienza senza soluzione di continuità, e senza alcuna necessità di configurazione, in pieno stile Apple.

Gli utenti possono anche trascinare i contenuti tra i dispositivi, ad esempio per disegnare un’illustrazione con Apple Pencil su iPad e inserirla in modo semplice e rapido in una slide di Keynote sul Mac.

macOS Monterey

Con AirPlay per Mac, gli utenti possono poi riprodurre, presentare e condividere praticamente qualsiasi contenuto, dai film e i giochi alle foto e presentazioni, dal loro iPhone o iPad direttamente sul display Retina del loro Mac.

Il sistema audio del Mac può anche essere utilizzato come altoparlante AirPlay, così gli utenti possono riprodurre musica o podcast sul loro Mac, o utilizzare il Mac come uno speaker secondario per l’audio multiroom.

Non mancano in macOS Monterey nuovi modi per connettersi e comunicare con amici, familiari e colleghi.

macOS Monterey

FaceTime ora include una suite di nuove funzionalità audio e video che rendono le chiamate più naturali e realistiche. Con lo spatial audio, le voci in una chiamata FaceTime vengono riprodotte come se provenissero dal punto in cui la persona è posizionata sullo schermo. Voice Isolation, invece, utilizza il machine learning per eliminare il rumore di fondo, e Wide Spectrum permette a tutti i suoni di passare, così i partecipanti possono sentire tutto.

La modalità Ritratto sfrutta l’Apple Neural Engine presente nel chip M1 per sfocare lo sfondo e una nuova vista griglia mostra i partecipanti in tile delle stesse dimensioni.

Di SharePlay abbiamo già detto descrivendo iOS 15: è un potente insieme di funzioni di sistema che consente agli utenti di avere esperienze condivise durante una chiamata FaceTime. Con un’API costruita per una facile adozione, gli sviluppatori di terze parti possono portare le loro applicazioni direttamente in FaceTime.

macOS Monterey

Shared with You rende facile individuare e fruire di tutti i contenuti condivisi attraverso Messaggi, tra cui foto, video, articoli e altro ancora, direttamente da una scheda all’interno di Foto, Safari, Apple Podcast, Apple News e l’app Apple TV.

Tra le numerose altre funzionalità, citiamo anche iCloud+: combina tutto ciò che gli utenti già conoscono di iCloud con in più nuove funzioni premium, tra cui Hide My Email, supporto esteso per HomeKit Secure Video e un nuovo servizio per la privacy su Internet, iCloud Private Relay, senza costi aggiuntivi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php