IDC: Apple Watch è in declino. Invece no, secondo Cook

Apple Watch Series 2

Identificare l’andamento delle vendite di Apple Watch non è semplice. Apple non comunica i volumi di vendita, che finiscono nella generica voce “altro”. Restano le valutazioni degli analisti, che talvolta non concordano fra loro e che non hanno lo stesso crisma dell’ufficialità e permettono – come stavolta – piccole polemiche a distanza.

Le rilevazioni di IDC per il terzo trimestre 2016 indicano che Apple è in forte flessione anno su anno. Nel trimestre avrebbe venduto 1,1 milioni di Watch contro i 3,9 dello stesso trimestre del 2015, il che rappresenta un calo di ben il 71 percento. Secondo gli analisti Apple ha due ordini di problemi che hanno portato a questo risultato: uno è legato ad Apple stessa e l’altro agli smartwatch in generale.

Partiamo dal secondo: secondo IDC gli smartwatch fanno più fatica del previsto ad affermarsi perché non riescono a convincere gli utenti potenziali della loro effettiva utilità. Che possano andare bene per il fitness e lo sport è chiaro, ma in quel campo ci sono produttori più focalizzati che offrono prodotti più semplici da valutare e meno costosi.

Andando oltre sport e fitness, il valore degli smartwatch è meno evidente e il loro “appeal” dipende da tanti fattori: applicazioni di terze parti davvero utili o divertenti, interfacce intuitive, esperienze d’uso semplici, una vera indipendenza dagli smartphone.

Su questo si innesta il secondo problema di Apple: il presunto ritardo nel lancio del Watch 2 e di watchOS 3. Entrambi affrontano in vario modo le questioni appena accennate, però sono arrivati a trimestre quasi finito e il loro effetto non è stato possibile valutarlo.

Però secondo Tim Cook c’è stato: proprio in risposta alle valutazioni di IDC ha dichiarato a Reuters che durante il primo weekend degli acquisti delle festività (il periodo del Ringraziamento, per gli USA) le vendite di Apple Watch “sono state maggiori che in qualsiasi altra settimana nella storia del prodotto”. Anche per questo, sempre secondo Cook, il Watch “sembra essere uno dei regali più popolari quest’anno”.

Chi ha ragione? Magari sia IDC sia Cook, non sarebbe strano. Per saperlo basterà aspettare le rilevazioni del mercato alla fine del 2016 e del primo trimestre 2017.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome