Home Apple Apple prepara la scena ai nuovi MacBook Pro

Apple prepara la scena ai nuovi MacBook Pro

Dopo l’evento di settembre, in cui sono stati presentati i nuovi iPhone e iPad, Apple ha fissato un nuovo appuntamento per il 18 ottobre: questa volta dovrebbe toccare ai portatili MacBook Pro.

L’evento speciale Apple di ottobre si terrà dunque lunedì 18, alle 19:00 ora italiana, in modalità completamente virtuale. Come di consueto sarà possibile seguirlo online su apple.com o sull’app Apple TV.

Cosa possiamo aspettarci da questo prossimo keynote?

Come sempre, è innanzitutto opportuno sottolineare che non c’è alcuna anticipazione ufficiale e che le ipotesi che si fanno si basano su rumor e supposizioni.

L’opinione più diffusa e probabilmente più plausibile è che, dopo i dispositivi mobili, sia la volta dei Mac, in particolar modo dei nuovi MacBook Pro.

Le voci che si rincorrono su Internet ipotizzano che Apple stia lavorando a due nuovi modelli da 14 e 16 pollici.

Alcuni utenti avrebbero rintracciato in una beta di macOS Monterey i dettagli su nuove opzioni di risoluzione dei display che non corrispondono ad alcuna risoluzione di modelli attualmente in commercio. E che, a quanto pare, confermerebbero l’ipotesi di nuovi MacBook Pro in lavorazione.

 

Sono insistenti anche i rumor che riguardano quelli che potrebbero rivelarsi come i processori Apple di prossima generazione.

Chiaramente, anche in questo caso non c’è nulla di ufficiale, nemmeno il nome. Si parla di un chip “M1X”, successore dell’Apple Silicon M1 che ha potenziato – finora con ottimi risultati in termini di prestazioni – la prima ondata di Mac basati sul set di istruzioni ARM e su un’architettura custom sviluppata a Cupertino.

ApplePiù che una seconda generazione, potrebbe anche trattarsi di un potenziamento o una sorta di versione “pro” di quella attuale, e da qui il nome di M1X a cui farebbe seguito, più avanti, un chip M2.

Oltre ai MacBook Pro, potrebbe debuttare anche una nuova versione di Mac mini, il desktop compatto di Apple che, insieme ai portatili, è stato il primo computer fisso Mac a eseguire la transizione al nuovo processore.

Ed è molto probabile che, se i protagonisti principali dell’evento saranno i Mac, Apple presenti o quanto meno annunci l’imminente disponibilità della release ufficiale della nuova versione del sistema operativo, macOS Monterey.

Chiudiamo con un “easter egg” che Apple ha inserito nella pagina web dell’evento: visualizzandola su iPhone, è possibile accedere a una esperienza in realtà aumentata basata sulla grafica della presentazione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php