Home Apple Apple rilascia iPhone 13, anche in versione Pro, e i nuovi iPad...

Apple rilascia iPhone 13, anche in versione Pro, e i nuovi iPad e iPad mini

In occasione del keynote di settembre 2021, Apple ha alzato il sipario sull’attesa nuova famiglia di iPhone 13 così come sui nuovi iPad e iPad mini.

La nuova gamma di smartphone mantiene il pattern già visto con la generazione precedente e viene declinata in iPhone 13 e 13 mini, da una parte, e l’offerta “Pro” dall’altra, con iPhone 13 Pro e 13 Pro Max.

iPhone Pro 13, ancora più potente

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max presentano entrambi un nuovo display Super Retina XDR con ProMotion, con frequenza di aggiornamento adattiva da 10Hz a 120Hz, che rende l’esperienza touch più veloce e reattiva.

Naturalmente, a seconda del modello, varia la “taglia” dello schermo: 6,1 pollici e 6,7 pollici. Il nuovo display “intelligente” sfrutta un pannello OLED più efficiente, un nuovo engine di visualizzazione presente nel chip A15 Bionic, che offre anche prestazioni GPU più veloci, e coprocessore touch always-on. Apple lo descrive come il display più luminoso mai montato su un iPhone, con una luminosità massima outdoor fino al 25 per cento superiore, da 1000 nit.

iPhone 13

Abbiamo citato il nuovo SoC: A15 Bionic che potenzia la lineup iPhone 13 Pro offre ancora più potenza ed efficienza, e abilita le caratteristiche avanzate del display, della fotocamera e del video, con funzionalità mai possibili prima su iPhone.

Costruito con la tecnologia a 5 nanometri, il chip A15 Bionic è equipaggiato nella linea Pro con una nuova GPU a cinque core che incrementa in modo netto le prestazioni grafiche per le applicazioni video, il gaming ad alte prestazioni e le funzioni fotografiche avanzate.

La CPU a sei core con due nuovi core ad alte prestazioni e quattro nuovi core ad alta efficienza, è progettata per affrontare i task più impegnativi in modo fluido e al contempo efficiente. Il nuovo neural engine a 16 core, capace di eseguire 15,8 migliaia di miliardi di operazioni al secondo, consente calcoli di machine learning ancora più veloci per le esperienze di iOS 15 e di app di terze parti. Infine, l’ISP di nuova generazione fornisce una migliore riduzione del rumore e mappatura dei toni.

iPhone 13

Con nuovi sensori e lenti per tutte e tre le fotocamere posteriori, ottimizzate per funzionare in modo perfettamente integrato con iOS 15 e potenziate dal nuovo image signal processor (ISP) del chip A15 Bionic, la lineup iPhone 13 Pro presenta un comparto fotografico ancora più sofisticato.

La nuova fotocamera Wide ha un sensore più grande con pixel da 1,9 µm, il più grande di sempre su iPhone, per risultati con meno rumore e tempi di posa più rapidi necessari in tutte le condizioni di luce. Insieme alla apertura maggiore ƒ/1.5, secondo Apple la fotocamera Wide su iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max offre un enorme miglioramento in situazioni di scarsa luminosità rispetto a iPhone 12 Pro.

La stabilizzazione ottica dell’immagine su sensore è disponibile su entrambi i modelli, e stabilizza il sensore invece dell’obiettivo, per rendere le immagini fluide e i video stabili.

La nuova fotocamera Ultra Wide presenta un’apertura molto più ampia ƒ/1.8 e un nuovo sistema di autofocus. Il nuovo design dell’obiettivo, l’autofocus per la prima volta nell’Ultra Wide e il software avanzato abilitano una funzione mai possibile prima su iPhone: la fotografia macro.

Gli utenti possono ora catturare immagini nitide ingrandendo i soggetti con una distanza minima di messa a fuoco di 2 centimetri. La funzione macro si estende anche ai video, compresi Slo-mo e Time-lapse. iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max vantano poi anche una nuova fotocamera Tele da 77 mm, che offre uno zoom ottico 3x per un range totale di zoom ottico di 6x sul sistema fotografico (zoom in ottico 3x, zoom out ottico 2x).

iPhone 13

Un notevole passo avanti – ha sottolineato Apple – è stato fatto anche nel video, con la Cinematic mode che permette di ottenere risultati da fare invidia ai professionisti del cinema, con registrazioni in Dolby Vision HDR. Per offrire il massimo controllo creativo, la messa a fuoco può essere cambiata durante e dopo l’acquisizione, e gli utenti possono anche regolare il livello di bokeh nell’app Foto e in iMovie per iOS, e presto in iMovie per macOS e Final Cut Pro.

A sottolineare il rango “Pro” della linea, iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max introducono anche il supporto ProRes, un codec video avanzato ampiamente utilizzato in ambito professionale come formato di delivery finale per spot pubblicitari, lungometraggi e broadcast, per ottenere una maggiore fedeltà dei colori e una minore compressione.

Questo nuovo potente flusso di lavoro professionale è abilitato dal nuovo hardware della fotocamera, dagli encoder e decoder video avanzati disponibili con A15 Bionic e dalla pipeline di archiviazione flash. iPhone – ha dichiarato Apple – è l’unico smartphone al mondo a fornire un flusso di lavoro end-to-end: cattura, modifica e condivisione in Dolby Vision o ProRes.

Apple

Apple, nel presentare la linea Pro di iPhone, ha sottolineato la qualità dei materiali e della loro sofisticata lavorazione, e la cura nel design. Per quanto riguarda l’aspetto estetico, ora, tra le quattro disponibili, c’è la nuova finitura sierra blue. Utile il livello IP68 di resistenza all’acqua.

Lo spazio riservato alla fotocamera TrueDepth, ha dichiarato Apple, è stato ridotto del 20% su entrambi i modelli, per ottenere una superficie di visualizzazione maggiore senza rinunciare al Face ID.

All’interno, componenti più efficienti dal punto di vista energetico, una batteria più grande e le ottimizzazioni energetiche rese possibili dalla stretta integrazione di hardware e software consentono una durata della batteria dichiarata di tutto il giorno per entrambi i modelli Pro.

I prezzi sono purtroppo proporzionati alla categoria di prodotto: partono da 1.189 euro per iPhone 13 Pro e da 1.289 euro per iPhone 13 Pro Max.

Non solo Pro: iPhone 13 e 13 mini

Sono un po’ più accessibili – ma nemmeno poi tanto – iPhone 13 e iPhone 13 mini, che chiaramente sono però anche equipaggiati con un arsenale di funzioni meno ricco. Il prezzo di iPhone 13 parte da 939 euro, quello di iPhone 13 mini da 839 euro.

iPhone 13

Le caratteristiche suonano meno mirabolanti, dopo aver letto quelle della linea Pro, ma si tratta pur sempre di smartphone di gamma decisamente alta, dal design che unisce un gusto raffinato a una realizzazione robusta e di qualità, e prestazioni che promettono di non deludere.

iPhone 13 e iPhone 13 hanno display da 6,1″ e 5,4″ con il Ceramic Shield sulla parte frontale; entrambi hanno un rating di grado IP68 per la resistenza all’acqua.

Anche in questi modelli la nuova fotocamera TrueDepth è più piccola per lasciare più spazio all’area del display pur continuando a integrare il sistema di autenticazione facciale.

I display OLED Super Retina XDR presentano un contrasto elevato e un aumento del 28% della luminosità massima all’aperto, ora di 800 nit, con una luminosità di picco ancora più elevata per i contenuti HDR (1200 nit).

iPhone 13

Anche per iPhone 13 Apple dichiara una durata della batteria di tutto il giorno, mentre quella di iPhone 13 mini è un po’ inferiore. Per entrambi i modelli la società di Cupertino sottolinea però le ottimizzazioni energetiche apportate, che migliorano l’autonomia rispetto alla generazione precedente.

Nel caso di iPhone 13 e iPhone 13 mini il sistema fotografico è a doppia fotocamera (e non tripla come sui Pro). Il nuovo grandangolo con pixel da 1,7 µm può catturare il 47% di luce in più per ridurre il rumore e produrre risultati più luminosi. Inoltre, il sistema di stabilizzazione ottica dell’immagine su sensore, tecnologia introdotta per la prima volta su iPhone 12 Pro Max, è integrato nel grandangolo anche su iPhone 13 mini.

Anche qui troviamo la modalità Cinema per i video. E anche in questi modelli ritroviamo il chip A15 Bionic, in versione però meno potente, ma non di molto (la GPU è 4-core). Di serie ci sono poi il 5G e il nuovo sistema operativo iOS 15.

Il nuovo iPad da 10,2”

Passando ai tablet, Apple ha presentato il nuovo iPad, giunto alla sua 9a generazione.

iPad

Con il suo display Retina da 10,2 pollici con True Tone, il nuovo iPad riceve un upgrade con il più potente chip A13 Bionic, che secondo Apple offre un incremento delle prestazioni del 20% rispetto alla generazione precedente.

Il neural engine integrato in A13 Bionic alimenta anche funzionalità di machine learning di livello più avanzato. Con quest’ultimo aggiornamento, l’esperienza Center Stage (Inquadratura automatica) presente su iPad Pro diventa ora disponibile su iPad, abilitata dalla nuova fotocamera frontale Ultra Wide da 12MP e per l’appunto dal Neural Engine.

Center Stage fa un pan automatico per mantenere le persone nell’inquadratura quando si muovono. E quando altre persone si uniscono, la fotocamera rileva anche loro e ingrandisce in maniera fluida l’inquadratura per includerle nella conversazione.

iPad

Un’altra “prima volta” per iPad, True Tone arriva sul display Retina da 10,2 pollici della nuova versione, abilitato da un upgrade al sensore di luce ambientale. True Tone regola il contenuto dello schermo in base alla temperatura del colore di una stanza e fa apparire le immagini più naturali, fornendo agli utenti un’esperienza di visione più confortevole in ogni ambiente e illuminazione.

Il nuovo iPad parte da una dotazione di 64 GB di spazio di storage, il doppio rispetto alla generazione precedente, ed è disponibile anche con una opzione da 256 GB per chi ha bisogno di memorizzare un volume maggiore di app, foto e video.

iPad

Il nuovo iPad può essere ordinato da oggi su apple.com e da venerdì 24 settembre negli Apple Store, a un prezzo che parte da 389 euro.

In esecuzione sull’iPad ci sarà l’ultimo iPadOS 15, che è il sistema operativo anche del nuovo iPad mini.

Piccolo grande tablet, il nuovo iPad mini

Oltre all’iPad di 9a generazione, Apple ha infatti presentato anche il nuovo iPad mini, con un display Liquid Retina da 8,3 pollici, il nuovissimo chip A15 Bionic e, al contrario del nuovo iPad, un nuovo design.

iPad mini

Il nuovo iPad mini è dotato di un display Liquid Retina da 8,3 pollici più grande con bordi sottili, che consentono di mantenere l’ingombro compatto e facilmente portatile. Lo schermo integra tecnologie avanzate come 500 nit di luminosità, ampia gamma di colori P3, rivestimento antiriflesso e True Tone.

Il design a tutto schermo è abilitato dallo spostamento del Touch ID sul pulsante superiore dell’iPad mini. Inoltre, iPad mini ora supporta Apple Pencil (2a generazione), che si aggancia magneticamente al tablet per la ricarica e l’abbinamento wireless.

Sempre dal punto di vista del design, iPad mini è disponibile in quattro nuove finiture: pink, starlight, purple e space gray. Ma le novità più importanti – dal nostro punto di vista – sono all’interno dell’involucro.

iPad mini

iPad mini riceve infatti un consistente incremento delle prestazioni grazie al nuovo chip A15 Bionic. Apple afferma che la sua CPU a sei core offre un aumento del 40% nelle prestazioni, e la GPU a cinque core addirittura dell’80% nelle prestazioni grafiche rispetto alla precedente generazione di iPad mini.

Le funzioni avanzate di apprendimento automatico sono potenziate da un neural engine a 16 core e da nuovi acceleratori di machine learning integrati nella CPU, con task eseguiti due volte più velocemente rispetto al predecessore.

Anche nell’iPad mini di ultima generazione una fotocamera frontale Ultra Wide aggiornata con un nuovo sensore da 12MP con un campo visivo molto più ampio abilita Center Stage. La fotocamera posteriore dispone ora di un sensore da 12MP con Pixel Focus e un’apertura maggiore per catturare foto vivide.

iPad mini

La fotocamera posteriore dispone anche di un flash True Tone. Il nuovo ISP presente nel chip A15 Bionic consente anche di ottenere foto dall’aspetto ancora più naturale con Smart HDR, che migliora la qualità dell’immagine recuperando i dettagli nelle ombre e nelle luci.

Le prestazioni aumentano anche nella connettività. Il 5G è ora disponibile su iPad mini, così come Wi-Fi 6. L’iPad mini è ora fornito di una porta USB-C con data transfer fino a 5Gbps.

In occasione del keynote di settembre, oltre ai nuovi iPhone 13 e alle ultime generazioni di iPad e iPad mini, la società di Cupertino ha annunciato anche la nuova versione del suo smartwatch, Apple Watch Series 7.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php