Apple e Microsoft: ancora cinque anni di Office

Annunciato un accordo quinquennale, in base al quale Microsoft si impegna a sviluppare e commercializzare per cinque anni ancora versioni di Office per l’ambiente Macintosh.

E' un accordo quinquennale quello annunciato da Apple e
Microsoft
e presentato nel corso del keynote di apertura del MacWorld
di San Francisco da Steve Jobs.
Una intesa important, che di fatto garantisce
che Microsofit continuei a produrre e commercializzare Office per
Mac
almeno per un altro lustro.

Jobs ha lasciato la scena ai
rappresentanti della Macintosh Business Unit di Microsoft, i quali, dopo aver
ricordato gli anni di collaborazione trascorsi, hanno preso impegno
formale.

Non solo.

Microsoft ha promesso di creare qualcosa che ha
definito "universal binary", vale a dire versioni in grado di funzionare
sia sulle versioni con architettura PowerPc, sia con le nuove macchine a cuore
Intel.

Quanto alla disponibilità di questa nuova versione
"bivalente" non sono stati rilasciati dettagli. E' però presumibile che
venga resa disponibile entro la seconda metà di qest'anno o, al più tardi,
all'inizio del 2007.

Gli osservatori statunitensi hanno accolto con
favore il nuovo annuncio, anche se c'è stato chi non ha mancato di sottolineare
che, malgrado i sorrisi e le strette di mano, la competizione tra le due aziende
resta fortissima, sopratutto sul fronte della musica digitale.
Per non
parlare di Explorer per Mac, abbandonato formalmente ed effettivamente alla fine
dello scorso anno.


 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here