Apple e Intel hanno siglato un accordo in base al quale la società di Cupertino acquisirà la maggior parte del business dei modem per smartphone di Intel.

In base all’accordo, circa 2.200 dipendenti di Intel si uniranno ad Apple, insieme a un bagaglio fatto di proprietà intellettuali, attrezzature e contratti.

Il valore della transazione, hanno informato le due aziende, è valutato da 1 miliardo di dollari.

La transazione dovrebbe concludersi nel quarto trimestre del 2019, secondo i programmi di Apple e Intel: deve essere chiaramente prima sottoposta alle approvazioni degli enti normativi e di controllo, così come ad altre condizioni consuete per questo tipo di operazioni, quali quelle del comitato aziendale e concernenti altre consultazioni pertinenti sul merito, in alcune giurisdizioni.

Combinando i brevetti acquisiti con questa operazione di mercato con il portafoglio già esistente di proprietà di Apple, la società di Cupertino deterrà oltre 17.000 brevetti di tecnologia wireless, che spaziano dai protocolli per gli standard cellulari all'architettura e all’operatività dei modem.

Intel non uscirà completamente dal settore dei modem e del networking. La società di Santa Clara, infatti, in base all’accordo manterrà la capacità di sviluppare modem per applicazioni non smartphone, come Pc, dispositivi Internet of Things e veicoli autonomi.

Né Intel ha intenzione di abbandonare la tecnologia cellulare di nuova generazione, che è appena all’inizio della sua fase di implementazione e diffusione.

Il Ceo di Intel Bob Swan ha esplicitamente affermato, nel commentare l’acquisizione da parte di Apple, che l’accordo consentirà alla società di concentrarsi sullo sviluppo della tecnologia per la rete 5G dove questa si allinea maggiormente alle esigenze della base di clienti globale di Intel, in particolar modo operatori di rete, produttori di apparecchiature di telecomunicazione e provider di servizi cloud.

Apple
Non è passato molto da quando, quasi contemporaneamente, Intel aveva annunciato l'intenzione di abbandonare il mercato dei modem per smartphone 5G, continuando però a investire nel settore dell'infrastruttura di rete 5G, mentre Apple e Qualcomm, dopo un lungo periodo di dispute legali, avevano trovato un accordo per la fornitura di chipset.

L’acquisizione da parte di Apple del business dei modem per smartphone di Intel avvicina ora, verosimilmente, l’indipendenza di Apple da terze parti, per questo importante componente, e apre la strada a un modem per smartphone 5G marchiato con la Mela.

Maggiori dettagli sono disponibili sul sito Apple, a questo link.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome