Home Software Sistemi operativi Android 12 Beta 3, Google rilascia le API finali e SDK ufficiale

Android 12 Beta 3, Google rilascia le API finali e SDK ufficiale

Prosegue come previsto il percorso di Android 12 verso la release finale: Google ha rilasciato la versione Beta 3 e, insieme ad essa, le API finali e l’SDK ufficiale.

Si tratta di un passaggio significativo perché, oltre a diversi aggiornamenti, la Beta 3 include anche le API finali di Android 12 e l’SDK ufficiale.

Con questi componenti gli sviluppatori possono iniziare a testare e aggiornare le proprie app prima della Platform Stability, in arrivo alla prossima Beta 4.

Android 12

Per quanto riguarda gli update che migliorano l’usabilità, per rendere più facile catturare e condividere i contenuti che scorrono, Google ha aggiunto gli scrolling screenshot. A partire dalla Beta 3, quando gli utenti catturano uno screenshot di un contenuto che è scorrevole, ora vedranno un pulsante per estendere lo screenshot all’intero contenuto e con la possibilità di regolare il ritaglio.

Con la Beta 3 di Android 12 Google sta anche evidenziando il supporto della piattaforma per AppSearch, un nuovo motore di ricerca on-device ad alte prestazioni. Con AppSearch, le app possono indicizzare i dati strutturati e cercare su di essi con capacità di ricerca full-text integrate. E possono usare funzionalità native come l’indicizzazione e il recupero altamente efficienti, il supporto multilingue e la classificazione per rilevanza.

Nella Beta 3 sono stati inoltre apportati degli aggiornamenti agli indicatori della privacy introdotti nella precedente Beta 2. Così come ai controlli toggle per la videocamera e il microfono.

Android 12

Google, nella Beta 3 di Android 12, ha poi migliorato la funzione di rotazione automatica di Android con il rilevamento dei volti, utilizzando la fotocamera frontale per riconoscere più accuratamente quando ruotare lo schermo. Questo è particolarmente utile, per esempio, per quando le persone usano i loro dispositivi mentre sono sdraiate su un divano o a letto.

Con le API Game Mode, le app di gaming possono reagire alla selezione del profilo di prestazioni dei gamer per il proprio gioco, come una migliore durata della batteria per un lungo viaggio o la modalità prestazioni per ottenere frame rate elevati. Queste API saranno legate alla prossima game dashboard, che fornisce un’esperienza overlay con accesso rapido alle utilità chiave durante il gameplay. La dashboard di gioco sarà disponibile su dispositivi selezionati nel corso dell’anno.

Android 12

Nel frattempo, la funzione play as you download permetterà agli asset del gioco di essere recuperate in background durante l’installazione, e di portare i gamer più velocemente all’interno dell’ambiente del gioco.

Nel corso delle ultime settimane Google ha lavorato per finalizzare le API di Android 12 e ora le ha rilasciate con la Beta 3, insieme all’SDK ufficiale API Level 31.

Google prevede di raggiungere la piena Platform Stability con la Beta 4, quando tutti i system behavior rivolti alle app e le restrizioni dell’interfaccia non-SDK saranno definitive, oltre alle parti esposte delle API.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php