Amd promette: ritorno all’utile nel 2008

Confermata la nuova roadmap per i quad core per per Puma. Hector Ruiz promette il break even entro il primo semestre.

Un impegno preciso: si ritorna al profitto il prossimo anno.
Lo ha preso Amd nella giornata di ieri, dopo aver confermato i ritardi nel rilascio in volume di alcuni prodotti e aver di fatto ridefinito la propria roadmap.

Di Barcelona e Phenom, rispettivamente la piattaforma server con la quale Amd contava di competere direttamente con i quad core di Intel e la piattaforma desktop, non si parlerà fino al primo trimestre del prossimo anno.
Un bug evidenziato nei giorni scorsi ha costretto la società a un ritardo, inizialmente stimato nell’ordine di poche settimane, ma ora sembra un po’ più importante.

Ritarda anche Puma, piattaforma per il mondo laptop, ora attesa non prima del secondo trimestre. Uno spostamento pesante, secondo gli analisti, dal momento che andrebbe a coprire un segmento di mercato che registra crescite nell’ordine del 30% anno su anno.

Amd sembra fare pubbliche ammissioni di colpa. “Abbiamo sbagliato – ha dichiarato il Ceo Hector Ruiz – ma abbiamo anche imparato dai nostri errori”.
E il riferimento è soprattutto all’impatto che i ritardi di produzione e di sviluppo hanno avuto sulla condizione finanziaria.
Precisi, dunque, gli impegni: break even entro il secondo trimestre e ritorno all’utile per il terzo trimestre del prossimo anno.
Il refresh dell’intera gamma prodotti dovrebbe aiutare.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here