Ambienti di lavoro virtualizzati all’Istituto Superiore “Vincenzo Moretti”

Nell’ottica di formare al meglio i circa mille studenti che lo frequentano, l’Istituto di Istruzione Superiore “Vincenzo Moretti” di Roseto degli Abruzzi (Te) ha rinnovato una serie di laboratori informatici mettendo a frutto le potenzialità offerte dalla tecnologia vGpu.
Sviluppata da Citrix insieme a Nvidia, quest’ultima ha consentito a quello che è considerato uno dei poli scolastici più importanti della Provincia di Teramo e dell’Abruzzo di dotarsi di un’infrastruttura virtualizzata.

Messa a punto dal partner Dataone, la proposta di utilizzare Citrix XenDesktop ha permesso di utilizzare in modalità multiutenza le schede grafiche Nvidia Grid K1 installate nel datacenter al fine di fornire un numero sufficiente di workstation grafiche virtuali realizzate con la tecnologia dei Machine Creation Services di Citrix per i laboratori interessati al refresh tecnologico.

Fondato nel 1968 come sede periferica di un Istituto Tecnico Commerciale di Teramo, l’Iis Moretti ha, negli anni, espanso i corsi di sua competenza divenendo sede privilegiata per Geometri, Ragionieri Programmatori, Ipsia, fino ai più recenti indirizzi Tecnico Turistico e Tecnico dell’Abbigliamento e della Moda.

Da qui l’esigenza, budget statali permettendo, di mettere a disposizione 50 workstation grafiche utilizzate in almeno due aule attrezzate all’interno delle quali il supporto alla didattica si traduce ora nella possibilità concreta per gli studenti di esercitarsi per padroneggiare i software professionali di riferimento.

Messa da parte l’idea di ricorrere a workstation fisiche, la soluzione proposta ha, di fatto, limitato ai soli server la necessità di nuovo hardware, mentre a rendere economicamente appetibile il progetto ci hanno pensato i forti sconti applicati da Citrix e Microsoft sui rispettivi software dedicati al mondo Education.

Dopo un rodaggio di alcune settimane, la nuova infrastruttura virtualizzata consente attualmente un livello di prestazione uniforme poiché tutti gli studenti possono utilizzare gli stessi standard. Di particolare soddisfazione, l’uso ottimizzato dell’elaborazione informatica delle immagini e l’agevole flusso di lavoro ottenuto in termini di velocità delle prestazioni, mentre la virtualizzazione dei desktop garantisce ora totale sicurezza all’ambiente It.

Dotate di pc obsoleti, le due aule principalmente coinvolte e un terzo laboratorio attrezzato presso una sede dislocata e collegata con la principale attraverso un ponte radio dedicato sono stati rivoluzionati con una serie di Thin Client e con macchine dotate di sistema operativo Windows ThinPc.
Utilizzando la copertura wireless realizzata per il registro elettronico è, inoltre, attivo anche il collegamento con i tablet in dotazione ai docenti, mentre l’implementazione del Citrix NetScaler, anche dall’esterno dell’Istituto, consente agli studenti di completare i propri lavori anche da casa.

Oltre all’ottimizzazione delle risorse, il risultato finale parla di ridotti costi di gestione, in quanto l’allineamento delle workstation virtuali implementate consente l’implementazione e l’aggiornamento centralizzati del software nel giro di pochi minuti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here