Home Mercato Acquisizioni Amazon rinuncia all'acquisizione da 1,7 miliardi di iRobot

Amazon rinuncia all’acquisizione da 1,7 miliardi di iRobot

La proposta di acquisizione di iRobot da parte di Amazon non ha un percorso di approvazione normativa nell’Unione Europea, impedendo ad Amazon e iRobot di procedere insieme.

“Una perdita per i consumatori, la concorrenza e l’innovazione” : così la definisce Amazon nel comunicato stampa che annuncia la rinuncia all’acquisizione, annunciata nel 2022 e che aveva un valore di circa 1,7 miliardi di euro.

David Zapolsky
David Zapolsky

“Siamo dispiaciuti che l’acquisizione di iRobot da parte di Amazon non sia potuta procedere”, ha dichiarato David Zapolsky, SVP e General Counsel di Amazon. “Crediamo nel futuro della robotica domestica e siamo sempre stati fan dei prodotti di iRobot, che deliziano i consumatori e risolvono i problemi in modo da migliorare le loro vite. Amazon e iRobot erano entusiasti di vedere cosa i nostri team avrebbero potuto costruire insieme e siamo profondamente grati a tutti coloro che hanno lavorato instancabilmente per cercare di rendere questa collaborazione una realtà. Questo risultato consentirà ai consumatori di beneficiare di innovazioni più rapide e di prezzi più competitivi, che, siamo certi, avrebbero reso la loro vita più facile e piacevole. Fusioni e acquisizioni come questa aiutano aziende come iRobot a competere meglio sul mercato globale, in particolare contro aziende e Paesi che non sono soggetti agli stessi requisiti normativi in segmenti tecnologici in rapida evoluzione come la robotica. Ostacoli normativi eccessivi e sproporzionati scoraggiano gli imprenditori, che dovrebbero essere in grado di vedere l’acquisizione come una strada per il successo, e questo danneggia sia i consumatori che la concorrenza, proprio ciò che le autorità di regolamentazione dicono di voler proteggere”.

Colin Angle
Colin Angle

“iRobot è un pioniere dell’innovazione con una chiara visione per rendere i robot di consumo una realtà”, ha dichiarato Colin Angle, fondatore di iRobot. “L’interruzione dell’accordo con Amazon è deludente, ma iRobot si proietta ora verso il futuro con l’obiettivo e l’impegno di continuare a costruire robot intelligenti e innovazioni per la casa che migliorano la vita e che i nostri clienti in tutto il mondo amano.”

Le società hanno firmato un accordo di risoluzione che risolve tutte le questioni in sospeso della transazione, compreso il pagamento da parte di Amazon a iRobot della commissione di risoluzione precedentemente concordata.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php