Alvarion fa l’occhiolino a Interwave

La casa israeliana ha deciso di acquisire il produttore di apparecchiature 3G offrendo una cifra pari a 56 milioni di dollari.

30 luglio 2004

Se gli azionisti daranno il proprio benestare, l'israeliana Alvarion acquisirà la californiana Interwave, per un totale di 56 milioni di dollari.

In caso di avallo all'operazione (l'incontro degli azionisti è previsto per il prossimo mese), il produttore di apparecchiature 3G diventerà una soceità controllata della casa di Tel Aviv, nota nel mondo della banda larga.

L'organigramma futuro (il managemente di Alvarion conta di chiudere l'affare entro la fine del terzo trimestre prossimo) prevede che l'attuale Ceo di Interwave divenga responsabile del settore mobile, mentre i campi di intervento si faranno più ampi.

La casa israeliana, che commercia con oltre 130 Paesi, focalizzerà, infatti, la propria attenzione non solamente sulle reti aziendali, sugli Isp e sul lato telecom, ma anche sui carrier telefonici, tipicamente nel mirino di Interware.

L'obiettivo è anche quello di dare impulso allo standard WiMax (ufficialmente 802.16), che dovrebbe rappresentare la prossima generazione del Bwa (broadband wireless access).

E, visto che negli anni a venire, in tale sviluppo, il wireless mobile phone giocherà un importante ruolo, Alvarion vuole guadagnare la prima linea.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome