Home Digitale Alloy, la soluzione per automatizzare le piattaforme di ecommerce

Alloy, la soluzione per automatizzare le piattaforme di ecommerce

Il team che lo ha sviluppato descrive Alloy come il sistema operativo per l’ecommerce. O, in modo ancora più preciso: per automatizzare le piattaforme di ecommerce.

E la startup che ha creato la soluzione si chiama Alloy Automation, nome che enfatizza ancor più l’importanza che riveste l’automazione nella vision di questa società.

Alloy si propone come pannello di controllo dedicato alle imprese e ai brand di ecommerce, per organizzare i dati e automatizzare le azioni mediante più di cento integrazioni.

Tra le numerose integrazioni, ce ne sono con Shopify, BigCommerce, Magento, Squarespace, Commerce Cloud e molte altre, tra cui con app di supporto, marketing, fidelizzazione e fulfillment.

Oltre ai flussi di lavoro personalizzati, Alloy permette agli utenti di partire da una libreria di oltre cento Recipes precostituite.

ecommerce Alloy

Si tratta di uno strumento destinato non solo ai titolari delle imprese di ecommerce. Ma anche ai marketer, agli operatori, al team tecnico e alle agenzie.

Il flusso attraverso il quale Alloy consente di automatizzare il lavoro manuale è semplice e lineare, e si compone di tre step.

Il primo step consiste nell’impostare un trigger che avvia automaticamente un flusso di lavoro quando un evento selezionato dall’utente si verifica nel proprio store o in un’altra app.

Come secondo step, c’è la creazione della logica per definire se un’azione di follow-up sarà intrapresa. È possibile usare condizioni come i tag dell’ordine, la posizione del cliente e altro ancora.

Il terzo e conclusivo step, è l’esecuzione delle azioni. Alloy consente di impostare azioni automatiche che estrarranno e faranno il push dei dati dalle proprie app connesse, nei modi definiti dall’utente.

ecommerce Alloy
Sara Du e Gregg Mojica, fondatori di Alloy

La mission di Alloy è quella di costruire un layer di connettività per lo stack tecnologico dell’ecommerce, da cui possono trarre vantaggio le marche, le società di software che servono tali marche e l’ecosistema del commercio elettronico in generale.

Con Alloy come layer al di sopra della piattaforma ecommerce principale, le imprese – sottolinea la startup – possono definire le dinamiche delle loro operazioni e avere un maggiore controllo su come ogni pezzo del puzzle si incastra con l’altro.

Alloy diventa in pratica il pannello di controllo di una marca per le azioni e la centralizzazione dei dati, in tal modo abilitando una vera automazione e connessione.

È un layer che si posiziona proprio al livello core delle operazioni di un brand. E questo spiega la definizione di Alloy come di un sistema operativo per l’ecommerce.

Di recente, i fondatori di Alloy Automation hanno annunciato un finanziamento di Serie A da 20 milioni di dollari, guidato da Andreessen Horowitz.

Leggi tutti i nostri articoli sul commercio elettronico

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php