Algol esce dalla distribuzione italiana

AlgolProducts è stata ceduta a Quarry Services Limited, società finanziaria inglese con un portafoglio di attività diversificato

Maurizio Liverani ha siglato oggi un
accordo di vendita di AlgolProducts, la società del gruppo che distribuisce
prodotti di networking, storage e Ip telephony. La società è stata venduta a
Quarry Services Limited, società finanziaria inglese con un portafoglio di
attività diversificato, controllata e diretta dalla famiglia Saeed Al Ayuby.
Algol ha ceduto interamente AlgolProducts per un controvalore pari a 4,8 milioni
di euro con un conseguente deconsolidamento del debito pari a
25,7 milioni di euro.
L'enterprise value dell'operazione è di 30,5
milioni di euro
. “La cessione della società - recita un
comunicato - rientra nella strategia del Gruppo di focalizzarsi su aree di
business con margini più elevati rispetto a quelli dell'attività di
distribuzione tradizionale, quali sono i settori della sicurezza e della
telefonia Ip e di incrementare la redditività del Gruppo”
.
“AlgolProducts - spiega Maurizio LIverani, amministratore delegato della società milanese - ha
chiuso l'anno fiscale 2004 con un fatturato di 111,6 milioni di euro, una
perdita di 4,7 milioni di euro e un debito netto al 3 marzo 2005 di 25,7 milioni
di euro. A seguito dell'acquisizione di Digitronica nel 2000 e
considerate le attuali condizioni del mercato italiano della distribuzione It,
AlgolProducts ha perso la sua identità di distributore di network computing 'project based'. Avevamo due possibilità: potevamo ridimensionare l'attività o venderla. Quest'ultima possibilità ci permette di migliorare il bilancio, concentrarci sui mercati It francese e tedesco e iniziare nuove attività nel segmento emergente dei servizi di telefonia Ip”
.



Il prezzo pagato dal compratore, Quarry Services
Limited, sarà utilizzato da Algol per ripagare parzialmente il debito
infragruppo di 9,7 milioni di euro che Algol aveva nei confronti di
AlgolProducts. Le parti hanno concordato che l'ammontare del debito tra Algol ed
AlgolProducts rimasto pendente alla data di esecuzione del 3 marzo 2005 (pari a
4,9 milioni di euro) sarà così regolato: 1,8 milioni di euro saranno
pagati da Algol al compratore

entro 6 mesi dalla data di esecuzione e, quanto al restante credito di AlgolProducts per 3,1 milioni di euro, saranno utilizzati, a scelta del compratore, per la sottoscrizione di un aumento di capitale dedicato da deliberarsi da parte di Algol entro 6 mesi dalla data di esecuzione o sarà ceduto a terzi secondo lo schema della cessione del credito ai quali verranno consegnate azioni Algol come contropartita del credito.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here