Home Apple AES Italia, il congresso

AES Italia, il congresso

Così l’ufficio stampa dell’AES Italian Section presenta il congresso 2005:

E’ solo attraverso la ricerca che possiamo competere sui mercati europei ed internazionali. Ma ancor prima è importante che le stesse aziende italiane abbiano una conoscenza estesa ed approfondita dello stato della ricerca in Italia e della sue applicazioni audio nei diversi settori dell’industria, avvantaggiandosi dei risultati ottenuti.
Su questi temi verterà il Congresso Annuale 2005 dell’Audio Engineering Society Italian Section, che si terrà a Como presso la sede del Politecnico di Milano.
La prestigiosa sede del Politecnico ospiterà ventidue relatori provenienti dal mondo accademico e dell’ industria e per incentivare i rapporti fra relatori, enti, associati, studenti e pubblico, ci sarà uno spazio espositivo adiacente all’Aula Magna con la presenza delle Aziende Sostenitrici.
La partecipazione all’evento è aperta a tutti per favorire interessi e scambi culturali. Fondamentale la tavola rotonda sui temi “Università e la ricerca a lungo termine” e “Aziende e le figure professionali necessarie” che vogliono sollecitare confronto e dialogo, sempre con la partecipazione di tutti gli interessati.
Il concerto dei Territori Diagonali, con strumenti acustici, elettronici e virtuali renderà piacevole una serata nella splendida Sala Bianca del Teatro di Como in centro città, a due passi da Piazza del Duomo e dal suggestivo scenario del Lago di Como.

La sede del Politecnico, che sarà sede del congresso, è : Politecnico di Milano Polo Regionale di Como, Via Castelnuovo, 7 20200 Como.
Il periodo è da giovedì 3 a sabato 5 novembre.
Di seguito il programma completo.

————————-

[P1] Audio per la multimedialità
Giovedì 3 Novembre – 13.30 ÷ 16.30

Proposta di una architettura per una LAN dedicata al trasferimento di contenuti multimediali.
Carlo Perretta – Mediaset

Manipolazione Diretta di Codifiche Audio MPEG in dominio compresso.
Goffredo Haus, Giancarlo Vercellesi – Laboratorio di Informatica Musicale, Dipartimento di Informatica e Comunicazione,
Università degli Studi di Milano

Interazione uomo-macchina: il ruolo fondamentale delle tecnologie vocali.
Daniele Sereno – Loquendo

Weighted Soundfield Synthesis: a Perceptual Approach.
Davide Renzi, Raffaele Parisi, Aurelio Uncini – InfoCom, Università “La Sapienza” di Roma

Spatial Sound Reproduction with Wave Field Synthesis.
Rudolf Rabenstein, S. Spors – Friedrich-Alexander-Universität, Erlangen-Nürnberg

Espressività e interfacce multimodali.
Antonio Camurri – Università degli Studi di Genova
.

[P2] Acustica musicale
Venerdì 4 Novembre – 09.00 ÷ 13.30

Impiego di un sistema Sound Quality per il miglioramento della sonorità di strumenti musicali: un’applicazione alle chitarre elettriche.
Enrico Esposito – Dipartimento di Meccanica, Università Politecnica delle Marche

Intensità di acustica musicale IAR negli strumenti a percussione.
Lamberto Tronchin – Dienca, Università degli Studi di Bologna – GAM (Gruppo di Acustica Musicale)

Nuova Liuteria: Caratterizzazione acusto-vibrazionale dei planofoni, un nuovo strumento (e concetto) per la musica
e l’arte contemporanee.
Lorenzo Seno – Dipartimento di Nuove Tecnologie e linguaggi musicali, Conservatorio de L’Aquila (IT) – Centro Ricerche Musicali, Roma

Metodi computazionali per la comunicazione audio espressiva.
Giovanni De Poli – Centro di Sonologia Computazionale, Università degli studi di Padova

Digital soundshaping: graphical design of physical models for the construction of timbral spaces.
G. De Sanctis, A. Sarti, G. Scarparo, S. Tubaro – Laboratorio di Acustica Immersiva, Politecnico di Milano

Artefatti sonanti. Sull’urgenza di una disciplina per il sound design.
Davide Rocchesso – Università degli studi di Verona

[P3] Acustica, misure ed applicazioni
Venerdì 4 Novembre – 14.30 ÷ 16.30

Digital soundscaping: a real-time beam tracer for 3D virtual acoustics.
F. Antonacci, A. Dell’Acqua, M. Foco, A. Sarti, S. Tubaro – Laboratorio di Acustica Immersiva, Politecnico di Milano

Emulation of not-linear, time-variant devices by the convolution technique.
Enrico Armelloni, Angelo Farina – Dipartimento di Ingegneria Industriale, Università degli Studi di Parma

Applicazione in acustica musicale di sonde intensimetriche: il caso Microflown®.
Emiliano Boniotto, Davide Bonsi, Antonio Di Bella, Domenico Stanzial – Dipartimento di Fisica
Tecnica, Università di Padova – Laboratorio di acustica Musicale ed Architettonica, Scuola di San
Giorgio, Venezia – Dipartimento di Fisica Tecnica, Università di Padova

Un sistema di strumenti software per la valutazione della qualità audio in automobile
Francesco Piazza – DEIT, Università Politecnica delle Marche

Panoramica sul "Rub&Buzz" alla luce delle attuali conoscenze.
Mauro Bigi, Maurizio Jacchia – Audiomatica

[P4] Elettroacustica
Sabato 5 Novembre – 09.00 ÷ 13.30

L’efficienza nell’altoparlante dinamico.
Carlo Zuccatti – Consulente

Aumento della potenza in altoparlanti per basse frequenze.
Dario Cinanni – Consulente

L’alta efficienza negli amplificatori audio integrati per applicazioni automotive.
Edoardo Botti, Fabio Cagnetti – ST Microelectronics, CarRadio & Multimedia

Tecniche di modellazione dell’altoparlante: quale usare?
Massimo Navarri – Faital

Un approccio alternativo per minimizzare l’induttanza e le distorsioni ad essa correlate negli altoparlanti.
Andra Manzini (1) Marco Carlisi(2), Mario di Cola(2) – (1) 18 sound, (2) Audio Labs System

————————-

Il primo appuntamento del 2005 dell’Audio Engineering Society Italian Section
è sponsorizzato dalle seguenti aziende:

CABLOSWISS produzione cavi elettrici speciali
CHARIO LOUDSPEAKERS sistemi di altoparlanti
CIARE ricerca sviluppo produzione altoparlanti
FAITAL ricerca sviluppo produzione altoparlanti
SMC RECORDS registrazioni e produzioni discografiche
SOUND&LITE bimestrale dell’intrattenimento professionale

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php