Adobe video Creative Cloud

Adobe ha annunciato le nuove release delle applicazioni audio e video della Creative Cloud: Premiere Pro, After Effects, Audition, Character Animator e Premiere Rush.

Disponibili da subito per gli utenti con piani di abbonamento che includono tali app, gli aggiornamenti offrono diverse nuove funzionalità, tra cui il supporto per Apple ProRes RAW, nuovi strumenti creativi in After Effects, perfezionamenti del flusso di lavoro in Character Animator e miglioramenti delle prestazioni, come ad esempio un Auto Reframe più veloce in Premiere Pro.

Adobe

Adobe ha sottolineato l’intenzione di passare a un programma di rilascio più frequente e più reattivo nei confronti delle esigenze dei clienti, con un focus particolare sulla stabilità e sulle prestazioni, che hanno ora la priorità più alta. Continuando al contempo a fornire nuove funzionalità innovative per aiutare i professionisti dei video e i creator di contenuti social a massimizzare la loro creatività, ovunque si trovino a lavorare.

Premiere Pro

Per quanto riguarda Premiere Pro, l’applicazione professionale di video editing, Adobe ha introdotto il supporto per il formato Apple ProRes RAW, disponibile anche in After Effects. Tale supporto ora fornisce una soluzione completa e multipiattaforma per i flussi di lavoro in Apple ProRes, dai media della video/fotocamera fino alla fase di delivery.

Adobe video Creative Cloud

Tra l’altro, quella di Adobe, sottolinea la società di San Jose, diventa l’unica soluzione Apple ProRes RAW disponibile su Windows, tramite i driver scaricabili dal sito Apple.

I flussi di lavoro grafici sono ora più snelli in Premiere Pro, con uno strumento Penna migliorato grazie a un supporto migliore per le curve di Bezier e una maggiore precisione nella creazione di linee e forme, e una nuova opzione per filtrare gli effetti.

Adobe

L’esecuzione della funzione di Auto Reframe (Reframe automatico) in Premiere Pro è ora più veloce: potenziata da Adobe Sensei, la tecnologia di intelligenza artificiale e di apprendimento automatico di Adobe, Auto Reframe riformatta e riposiziona automaticamente i video adattandoli a diverse proporzioni, come quadrato e verticale, accelerando così i flussi di lavoro per i social media e le piattaforme di contenuti, come ad esempio Quibi.

Rimanendo in tema prestazioni, la codifica hardware su Windows per H.264 e H.265 (HEVC) è ora disponibile per le Gpu Nvidia e Amd, il che fornisce esportazioni più veloci per questi formati molto utilizzati.

Adobe video Creative Cloud

Infine, il supporto per i file audio nelle Creative Cloud Libraries consente agli utenti di Premiere Pro di salvare, organizzare e condividere risorse audio utilizzate di frequente per un facile accesso direttamente dall’apposito pannello.

After Effects

Oltre al supporto per il formato Apple ProRes RAW, di cui abbiamo parlato, ora After Effects consente di dare ai tratti per le forme un aspetto più morbido, arrotondato, affusolato, e che ricordi maggiormente lo stile del disegno a mano: l’opzione mette a disposizione degli artisti della motion graphics nuove opzioni creative per l'animazione e il design.

Adobe video Creative Cloud

Inoltre, la funzione Concentric Shape Repeater offre nuovi parametri che consentono di creare copie concentriche di un tracciato che si irradiano verso l'esterno o verso l’interno, con la possibilità di animare l’offset, per generare elementi grafici dal piacevole gusto retrò.

Video e audio della Adobe Creative Cloud

Adobe video Creative Cloud

Anche Character Animator, il software che consente di creare animazioni in tempo reale, acquisisce miglioramenti che incrementano l'efficienza nei flussi di lavoro di animazione, oltre a una nuova collezione di puppet di background che permette agli utenti di attivare elementi animati della scena dietro un personaggio.

La commutazione automatica dell'hardware audio è ora disponibile su macOS per After Effects, Media Encoder, Audition, Character Animator, Prelude, Premiere Pro e Premiere Rush. Quando si cambiano i dispositivi audio, o si collegano semplicemente le cuffie, il sistema operativo riconosce l'hardware e l'applicazione Adobe passa automaticamente al device attivo di sistema.

Gli utenti di Premiere Rush, l’app Adobe che consente di creare e condividere video online, ora possono ridimensionare automaticamente i progetti con aspect ratio 4:5 per i formati per i video di Facebook e Instagram.

Adobe video Creative Cloud

Inoltre, lo switch alla videocamera posteriore su un dispositivo iOS (con iOS 13 e un iPhone supportato), permette di selezionare da quale fotocamera acquisire all'interno di Premiere Rush (ultra‑grandangolo, grandangolo o teleobiettivo). Infine, gli utenti possono ora importare file multimediali dall'app File direttamente dal media browser di Premiere Rush sui dispositivi iOS, semplificando l'accesso ai file archiviati sul dispositivo o su diversi servizi cloud.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome