Home Digitale Adobe e Microsoft, i nuovi strumenti per collaborare e firmare in digitale

Adobe e Microsoft, i nuovi strumenti per collaborare e firmare in digitale

In occasione dell’evento online Adobe Summit, le due aziende hanno presentato nuove integrazioni tra le loro piattaforme, a partire da Adobe Document Cloud in Microsoft Teams e dalla firma digitale con Sign.

Adobe ha descritto questi ultimi aggiornamenti come la prossima pietra miliare nella partnership tra l’azienda e Microsoft per supportare la produttività moderna.

Adobe Sign è la firma elettronica preferita di Microsoft in tutto il suo portafoglio, che conta più di 180 milioni di utenti business attivi tra cui organizzazioni del calibro di Hitachi, TSB Bank, Sanofi, State of Hawaii e Iowa State University Foundation.

Gli oltre 100 milioni di utenti in tutto il mondo che collaborano con colleghi, fornitori e clienti in Teams possono accedere agli strumenti di firma elettronica e PDF di Adobe proprio all’interno di Teams.

Nell’ultimo anno, Adobe ha affermato di aver registrato un grande cambiamento, con le firme elettroniche che sono diventate un’esigenza critica sia tra gli individui che tra le aziende. Questo ha portato ad una crescita di oltre il 200% anno su anno per Adobe Sign tra febbraio 2020 e febbraio 2021.

Ora, Microsoft ha aggiunto Adobe Sign alla nuova app Microsoft Teams Approvals. Adobe Sign è una soluzione di firma elettronica pienamente nativa all’interno di Teams, sottolinea Adobe, e la prima disponibile nell’app Approvals.

Gli utenti possono aggiungere rapidamente e in modo sicuro le firme elettroniche di Adobe Sign ai documenti che devono essere approvati, direttamente all’interno di Approvals in Teams. Possono anche accedere e gestire facilmente tutte le firme elettroniche e altre richieste di approvazione in modo sicuro, autenticato e verificabile.

Al centro di tutte le esperienze con i documenti ci sono le insostituibili interazioni faccia a faccia ma la pandemia globale ha cambiato per sempre l’esperienza della firma di persona. Tuttavia, con il nuovo Live Sign in Microsoft Teams, Adobe Sign offre un’esperienza con i documenti digitali in Teams che fa sentire gli utenti più come se stessero firmando di persona, con un ulteriore livello di fiducia e sicurezza.

È possibile ad esempio presentare un accordo da siglare nel corso di un meeting Teams, mentre si sta parlando di persona, benché da remoto e non in prossimità fisica.

Al di là della firma elettronica, milioni di aziende in tutto il mondo si affidano a Adobe Acrobat per sfruttare la piena potenza del PDF nei formati Microsoft 365. Con Adobe Acrobat per Microsoft Teams, più utenti Acrobat possono commentare e annotare i PDF archiviati in SharePoint, OneDrive o Teams senza mai lasciare Teams. I commenti sono catturati in un singolo PDF che può essere memorizzato.

Adobe Microsoft

Nuove funzionalità sono state progettate e aggiunte anche per semplificare l’editing con Microsoft 365 in Acrobat online.

Con la nuova integrazione Microsoft 365 per Acrobat, è possibile convertire un PDF in un documento Word modificabile direttamente nel browser. Ancora meglio: è possibile usare tutti gli strumenti di editing di Microsoft 365 con cui l’utente ha già familiarità all’interno di Acrobat, senza che sia richiesto alcun download, upload o cambio di app.

Una volta fatte le modifiche necessarie, è possibile salvare di nuovo il documento Word come PDF e inviarlo per la revisione usando gli strumenti di condivisione e firma di Acrobat, il tutto senza mai cambiare finestra del browser.

E sembra non dover finire qui. Le due aziende affermano che i clienti possono aspettarsi di vedere ancora più frutti della collaborazione tra Adobe e Microsoft, non solo attraverso Adobe Document Cloud, ma anche con altre soluzioni Adobe.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php