Home Prodotti Software Adobe Creative Cloud, i nuovi tool video che velocizzano i workflow

Adobe Creative Cloud, i nuovi tool video che velocizzano i workflow

Gli aggiornamenti di marzo 2021 della Adobe Creative Cloud non hanno portato solo Photoshop per i Mac con Apple Silicon, ma anche diverse novità nell’ambito delle applicazioni professionali per il video.

Settore del video che è ora in forte ascesa e che non è più riservato, come un tempo, a una piccola percentuale di imprese con grandi budget e attrezzature specializzate, ma che è stato in qualche modo “democratizzato”.

Dai creatori di contenuti che si rivolgono a una community social, alle aziende che cercano di raggiungere e coinvolgere i loro clienti, fino ai registi che raccontano storie su schermi piccoli e grandi, il video è al giorno d’oggi la forma predominante per la comunicazione creativa, sostiene Adobe.

Gli ultimi aggiornamenti della Creative Cloud per il video si incentrano soprattutto sul consentire ai creativi di lavorare più velocemente e ottenere di più dagli strumenti per realizzare contenuti di alta qualità in modo rapido.

In Premiere Pro e After Effects, l’intelligenza artificiale di Adobe Sensei automatizza le attività ripetitive e i continui miglioramenti delle prestazioni accelerano i flussi di lavoro, lasciando più tempo alla creatività.

I flussi di lavoro semplificati di Premiere Pro aiutano tutti gli utenti a lavorare in modo più efficiente. La release di marzo introduce il nuovo flusso di lavoro per i sottotitoli in Premiere Pro, un set di strumenti completo per aggiungere rapidamente, personalizzare e stilizzare didascalie e sottotitoli.

I flussi di lavoro Captions, ha preannunciato inoltre Adobe, saranno ulteriormente accelerati dalle funzionalità Speech to Text nel corso dell’anno.

Adobe video

L’Anteprima bozza 3D in tempo reale in After Effects offre agli utenti un feedback immediato sui progetti 3D nel pannello Composizione, in modo che possano prendere decisioni creative più velocemente e iterare i progetti più facilmente.

Piano terreno 3D, sempre in After Effects, aiuta invece i designer a orientare i loro progetti nello spazio, fornendo una linea dell’orizzonte, un punto di fuga e una griglia con snapping per posizionare e allineare gli oggetti con precisione.

La barra degli strumenti di composizione più efficiente in After Effects è organizzata in modo più logico e presenta gli strumenti contestualmente, in base al task.

Lo Stabilizzatore alterazione (Warp Stabilizer) più veloce e con l’analisi ottimizzata di Premiere Pro e After Effects fornisce un guadagno di velocità di 4 volte nel ridurre le vibrazioni della telecamera nei filmati UHD.

Adobe video

Il Multi-Frame Rendering in After Effects (attualmente in beta pubblica) fornisce un rendering fino al 300% più veloce quando si esportano composizioni con CPU multicore.

Inoltre, una coda di rendering semplificata evidenzia ora le informazioni più importanti per semplificare il processo di esportazione.

La sostituzione dei file multimediali nei modelli di grafica animata permette ai video creator di migliorare il loro brand personale, aggiungere uno stile visivo peculiare ai loro video e utilizzare i modelli per offrire effetti visivi dinamici, il tutto senza dover conoscere After Effects.

I modelli di grafica animata inseriscono infatti la potenza di After Effects nella timeline di Premiere Pro.

Queste sono solo alcune delle novità introdotte negli update di marzo della Adobe Creative Cloud per le applicazioni professionali per il video.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php