Cinque consigli per fare acquisti online sicuri

Con le festività alle porte presumibilmente si verificherà il picco degli acquisti online, tra offerte last minute e sconti. Serve quindi capire se il sito di ecommerce su cui si è capitati ottempera alle regole di sicurezza che tutelano l'acquirente, in tema di privacy.

Tra le aziende che hanno dato priorità assoluta alla tutela della privacy per gli acquisti online c'è anche Ferrero che di recente ha aderito al codice di condotta sul commercio elettronico di Federprivacy, ottenendo il bollino "Privacy Ok" sui siti web italiani del Gruppo, compreso quello di Nutella.

Per Nicola Bernardi, presidente di Federprivacy: "Per fare acquisti online senza timore di rimetterci economicamente o essere assillati da pubblicità indesiderata, gli utenti devono imparare a districarsi tra le insidie del web per essere in grado di distinguere quando e se sia il caso di scaricare una app o digitare i propri dati personali su un sito. Tra gli elementi utili a valutare il livello di affidabilità di un sito, ci sono anche il possesso di certificazioni sulla sicurezza delle informazioni basate sulla Norma ISO 27001 ed i marchi di qualità rilasciati a norma di legge che attestano l'impegno vincolante as sunto dal titolare del sito a rispettare la privacy dell'utente."

I cinque consigli per fare acquisti online sicuri

Privacy Policy - Accertare che sia disponibile sul sito o sulla app un'informativa esaustiva sul trattamento dei dati personali, scritta in maniera chiara e comprensibile, e riportante i recapiti del soggetto a cui rivolgersi per chiedere la cancellazione dei propri dati o per ogni altra necessità riguardante la propria privacy.

Cookies - Verificare che il sito o la app consultata avverta in maniera trasparente e attendibile se utilizza tecniche di profilazione dell'utente con lo scopo di proporre in maniera mirata servizi o prodotti in base ai gusti e alle preferenze personali dell'utente.

Consenso - Controllare che il sito o la app a cui si debbano fornire i propri dati personali richieda di esprimere il consenso in modo consapevole e libero senza caselle precompilate o altre pratiche finalizzate ad ottenere il consenso dell'utente in modo ingannevole.

Sicurezza - Verificare che la connessione al sito o alla app sia dovutamente protetta con protocollo di comunicazione sicura a 128 bit o superiore (riconoscibile dal prefisso https nel browser) che impedisce ad altri di vedere o intercettare le informazioni trasmesse.

Certificazioni e marchi di qualità - Prediligere sempre siti o app affidabili che hanno ottenuto certificazioni di terze parti sulla sicurezza delle informazioni (ISO 27001) oppure marchi di qualità affidabili rilasciati a norma di legge che attestano l'impegno vincolante al rispetto della privacy dell'utente (come il marchio PrivacyOk).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome