Home Prodotti Storage Accesso ai dati su cloud ibrido, le soluzioni elastiche di Ibm

Accesso ai dati su cloud ibrido, le soluzioni elastiche di Ibm

Ibm annuncia novità nel portafoglio storage per migliorare l’accesso e la gestione dei dati in ambienti cloud ibridi. La società ha annunciato di avere a piano per la seconda metà del 2021 il lancio di una nuova soluzione SDS (Software Defined Storage) container native, IBM Spectrum Fusion progettata per unire la tecnologia del file system parallelo di Ibm (IBM Spectrum Scale) con il suo software di protezione dati (IBM Spectrum Protect) per accedere ai dati indipendentemente da dove risiedano, nel data center, in architetture di edge computing o di cloud ibrido.

In aggiunta Ibm annuncia aggiornamenti alla famiglia Elastic Storage System (ESS), le soluzioni ad alte prestazioni altamente scalabili e progettate per una facile adozione: il rinnovato modello ESS 5000, che ora offre il 10% in più di capacità storage, e il nuovo ESS 3200 che raddoppia le prestazioni di lettura rispetto al suo predecessore.

Spectrum Fusion

Da quello che si sa la prima versione di Spectrum Fusion sarà un sistema iperconvergente (HCI) container-native. Il primo rilascio, previsto nella seconda metà del 2021, integrerà capacità elaborativa, storage e rete in un’unica soluzione. Progettato per includere Red Hat OpenShift, dovrà abilitare le aziende ad operare in ambienti sia con macchine virtuali sia con container e fornire software defined storage per cloud, edge e data center containerizzati.

Per l’inizio del 2022, Ibm prevede di rilasciare una versione dedicata SDS di Spectrum Fusion. Spectrum Fusion è stato progettato per aiutare le aziende a identificare i dati in modo semplice, attraverso l’integrazione di una versione completamente containerizzata del file system parallelo di Ibm e del software di protezione dei dati. Le aziende possono inoltre sfruttare il software per virtualizzare e accelerare più facilmente i set di dati esistenti, potendo scegliere i livelli di storage in funzione delle necessità.

Le soluzioni Spectrum Fusion permetteranno di gestire una singola copia di dati: non sarà più necessario duplicare i dati nello spostamento dei workload applicativi semplificando così le funzioni di gestione e ottimizzando analytics e AI. Anche le attività volte a garantire la conformità dei dati, come il GDPR, possono essere migliorate grazie alla singola copia dei dati che riduce i rischi legati alla presenza di più copie.

Spectrum Fusion è stato progettato per integrarsi con  IBM Cloud Satellite e consentire alle aziende di gestire i servizi cloud nell’edge, nel data center o nel cloud pubblico attraverso un unico pannello. Inoltre, integra Red Hat Advanced Cluster Manager (ACM) per la gestione di più cluster Red Hat OpenShift.

Elastic Storage

L’annuncio di nuovi modelli e aggiornamento di ESS include ESS 3200, una nuova soluzione di storage che in 2U è in grado di fornire, una velocità di trasmissione dei dati di 80 GB/secondo per nodo. Il 3200 supporta fino a 8 porte InfiniBand HDR-200 o Ethernet-100 per un’elevata velocità di trasmissione e una bassa latenza. Il sistema può anche fornire fino a 367 TB di capacità storage in 2U.

Il modello ESS 5000 è stato aggiornato per supportare il 10% in più di densità rispetto a quanto precedentemente disponibile, per una capacità storage totale di 15,2 PB.

Inoltre, tutti i sistemi ESS sono dotati di funzionalità di distribuzione containerizzate e automatizzate con l’ultima versione di Red Hat Ansible.

Sia ESS 3200 che ESS 5000 dispongono di software di sistema containerizzato, con supporto per Red Hat OpenShift e Kubernetes Container Storage Interface (CSI), snapshot e cloni CSI, Red Hat Ansible, Windows, Linux e ambienti “bare metal”.

Infine, il 3200 e il 5000 operano anche con IBM Cloud Pak for Data, la piattaforma completamente containerizzata di servizi  servizi dati ed AI  e si integrano con IBM Watson Knowledge Catalog (WKC) e Db2. WKC è un repository di metadati aziendali basato su cloud che rende fruibili le informazioni per AI, machine learning e deep learning. Gli utenti possono così accedere, gestire, classificare e condividere dati, conoscenze e le loro interrelazioni. IBM Db2 for Cloud Pak for Data è un sistema di gestione dei dati basato sull’intelligenza artificiale costruito su Red Hat OpenShift.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php