CeBIT 2016: a tutto digital da Hannover

CeBIT-2016-d!conomy_alias_400x300pxAl claim “d!conomy: join – create – succeed” il CeBIT di Hannover è pronto a calare i veli sull’edizione 2016, la ventiseiesima, contraddistinta da una digitalizzazione destinata a modificare sempre più rapidamente e in profondità il nostro modo di vivere e di lavorare.

Da lunedì 14 a venerdì 18 marzo riflettori, dunque, puntati su un megatrend già tema conduttore anche della passata edizione, caratterizzata da un incremento del 6% in termini di affluenza dei visitatori e superficie espositiva, a conferma di come la d!conomy rappresenti tutt’altro che un fenomeno circoscritto e di breve durata.

Obiettivo dell’edizione 2016 di CeBIT, che avrà la Svizzera come Paese Partner, è, dunque, sottolineare la natura universale dei vantaggi offerti dalla digitalizzazione, che possono essere condivisi da industria, amministrazione pubblica, politica e società senza, però, sottovalutarne i problemi in termini di sicurezza e privacy.

Proprio l’offerta di datacenter per il futuro, in mostra al CeBIT 2016 presso il Padiglione 12 in collaborazione con lo specialista britannico DatacenterDynamics, sposterà l’accento su un’offerta che va dai centri dati prefabbricati alle soluzioni per l’approvvigionamento intelligente di energia elettrica, la ventilazione e il cablaggio, fino ai singoli componenti per rack.
Ai temi tradizionalmente connessi ai datacenter si affiancheranno, inoltre, per la prima volta anche soluzioni di stoccaggio, tecnologie per i server, computing ad alte prestazioni e servizi It cloud-based, mentre uno spazio espositivo a parte sarà dedicato alle tecnologie per la messa in sicurezza fisica dei centri dati.

Ai temi più importanti dell’economia dell’It e della digitalizzazione, quali Big data e analytic, applicazioni cloud, soluzioni mobile, social business, sicurezza It e Internet delle Cose, saranno, invece, dedicati appositi spazi espositivi e congressuali per presentare, discutere e spiegare, in chiave CeBIT Global Conference, tutti gli aspetti della digitalizzazione in un’ottica applicativa cui anche l’Unione Europea prenderà parte discutendo, in occasione del Salone, dei progressi del mercato digitale interno.
Lo stesso che, muovendo verso un mercato digitale unico, mira a creare reti di telecomunicazione europee e servizi digitali transfrontalieri anche con l’aiuto di innovative startup, cui aziende ormai affermate fanno riferimento per i progetti di trasformazione digitale del loro business.

Da qui la scelta del Salone di Hannover di ampliare SCALE 11, la piattaforma per startup che, a un anno dal debutto nella passata edizione di CeBIT, rafforza la propria posizione come ecosistema attorno al quale ruotano innovazioni, giovani imprenditori, aziende consolidate e investitori.
Promossa in stretta collaborazione con l’Associazione federale tedesca delle startup, l’edizione 2016 di SCALE 11 si terrà, dunque, all’insegna dello slogan: “enable the next...” dando spazio ad almeno 250 realtà che, nella cornice di CeBIT avranno la possibilità di creare un ponte con le grownup, ossia le aziende già affermate in un nuovo format caratterizzato da nuovi spazi, compreso lo Startup City Summit, dove rappresentanti di metropoli internazionali, quali Londra, Parigi e Tel Aviv, sveleranno come creare ambienti di business favorevoli allo sviluppo di giovani imprese.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here