A Londra si scommette sul prezzo di Surface

Il pubblico è convinto che Microsoft sceglierà la strada del prezzo basso. A quota 20 le puntate su un livello di prezzo uguale o superiore agli 800 dollari.

Che gli inglesi siano in grado di scommettere su tutto non è certo cosa nuova: partite, corse ai cavalli, gravidanze, sesso dei nascituri: qualunque evento passibile di risultato incerto ingolosisce bookmaker e giocatori.
Per questo motivo fa sorridere, anche se non riesce a stupire, la notizia che le scommesse sarebbero aperte sul prezzo di lancio di Surface, il tablet che Microsoft si prepara a lanciare il prossimo 26 ottobre, in concomitanza con il rilascio di Windows 8.

In questo momento l’opinione comune è che la società di Redmond, per poter rappresentare una valida alternativa ai prodotti concorrenti già in commercio, sceglierà la politica del prezzo basso.
Così, secondo quanto racconta Agipronews, sul circuito Stanleybet l’opzione "entry level", con un prezzo al di sotto dei 200 dollari, è data a 2,25.
Quota 2,25 anche per la fascia immediatamente superiore, ma al di sotto del 300 dollari.
Si gioca a quota 3 un livello di prezzo entro i 400 dollari, mentre si sale decisamente con le quote nell’ipotesi che Microsoft decida di puntare alto: è piazzata a 4,00 la fascia di prezzo da 400 a 599,99 dollari, a 16 quella da 600 ai 799,99 dollari, mentre se Microsoft dovesse decidere di andare oltre gli 800 dollari, la posta si gioca a 20.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here