5G in building, il progetto italo-americano è realtà

Mentre sta partendo il 5G nelle principali città italiane, arriva anche la sua evoluzione in building a onde millimetriche per connessioni veloci all’interno di edifici e strutture.

Sviluppata in Italia dall’americana Jma Teko con i lavoro di giovani ingegneri dell’Università di Bologna la soluzione, come spiega l'Ad Remo Ricci "è la prima soluzione al mondo che sfrutta la tecnologia 5G a onde millimetriche per connessioni wireless multi operatore in ambienti chiusi con un’alta concentrazione di persone: fabbriche, stadi, palazzi, centri commerciali, centri fieristici".

L’impatto della nuova tecnologia 5G in building sarà particolarmente importante nel mondo produttivo, in contesti di industria 4.0, dove una copertura del segnale migliore e più potente consentirà un efficiente trasferimento dati.

La soluzione 5G indoor di Jma Teko nasce dalla combinazione della piattaforma di accesso XRAN virtualizzata, sviluppata nel centro di Ricerca Jma di Castel San Pietro Terme, con la componente radio a onde millimetriche, studiata e realizzata dal team di progetto di JMA Wireless con sede negli USA.

La società ha sottoscritto accordi con Tim, per lo sviluppo della tecnologia in building e ha  già cablato gli stadi di San Siro a Milano e della Juventus a Torino.

Per lo sviluppo della sede e dell’impianto produttivo a Castel San Pietro Terme (Bologna) Jma Teko ha investito 22,4 milioni di euro, con un contributo regionale (L. 14/2014) di quasi 2,3 milioni.

Al momento la società impiega 194 persone, di cui 92 laureate (soprattutto ingegneri dell’Università di Bologna), che entro il 2020 diventeranno 260 (140 laureati).

Il programma industriale nel breve/medio periodo prevede la costruzione di un nuovo stabilimento di circa 10 mila mq e la costituzione di una business unit dedicata all’ideazione e realizzazione di una vasta gamma di apparati per reti cellulari.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome