Zone franche urbane, al via le agevolazioni per microimprese in Emilia

Al via le agevolazioni di natura fiscale in favore delle microimprese localizzate nella Zona franca urbana (Zfu) dell’Emilia, che comprende i centri storici o i centri abitati dei comuni colpiti dall’alluvione del gennaio 2014 e dei comuni danneggiati dal sisma del maggio 2012.

Le risorse disponibili per la concessione delle agevolazioni sono pari complessivamente a 39,2 milioni di euro, 19,6 milioni per il 2015 e altrettanti per il 2016.

Per accedere alle agevolazioni, le microimprese, come definite dalla vigente normativa comunitaria (imprese che hanno meno di 10 occupati e un fatturato/bilancio annuo inferiore a 2 milioni di euro, tenendo conto anche di eventuali imprese controllate o controllanti), devono svolgere la propria attività all'interno della zona franca (sede principale o unità locale), rivolgersi al Comune che certifica la loro localizzazione all’interno della zona franca, essersi costituite prima del 31 dicembre 2014, avere nel solo esercizio 2014 un reddito lordo inferiore a 80.000,00 euro e un numero di addetti inferiore o uguale a 5 e non essere in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali.

Le agevolazioni sono riconosciute esclusivamente per i periodi di imposta 2015 e 2016 e prevedono l’esenzione dalle imposte sui redditi, dall’imposta regionale sulle attività produttive e da quella municipale propria.

Le domande di accesso alle agevolazioni potranno essere presentate dal 21 dicembre 2015 e sino al 31 marzo 2016.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here