Vendite in calo per Agfa-Gevaert

Si salva solo il settore digitale all’interno del Gruppo che nei primi nove mesi del 2001 ha registrato un aumento nelle vendite pari al 21% rispetto all’esercizio precedente

I primi nove mesi dell'anno in corso per
Agfa-Gevaert si sono chiusi con vendite pari a 3.677 milioni di euro, il 6,1% in
meno rispetto allo stesso periodo di un anno fa. La società ha risentito
pesantemente sia degli attacchi terroristici che hanno colpito gli Stati Uniti
lo scorso 11 settembre, sia del rallentamento accusato dall'economia in
generale.
Solo nel terzo trimestre 2001 la società ha registrato vendite per
1.204 milioni di euro, il 7% in meno rispetto a quei 1.298 milioni riportati nel
3°Q 2000.
In totale controtendenza, la quota del settore digitale all'interno
del Gruppo è cresciuta esponenzialmente. Nei primi nove mesi dell'anno la New
digital solution ha registrato vendite pari a 966 milioni di euro in attività
permanenti che hanno segnato un netto aumento del 21% rispetto allo stesso
periodo del 2000. Il calo delle vendite, l'erosione dei prezzi e l'aumento delle
spese di produzione e dei costi amministrativi sono i fattori principali a cui
imputare invece un Ebit del Gruppo pari a 208 milioni di euro, il 47% in meno
rispetto ai primi nove mesi dell'esercizio precedente. 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here