Un browser Spartan per Microsoft

Satya Nadella, Ceo di Microsoft
Satya Nadella, Ceo di Microsoft

Il prossimo lancio di Windows 10 potrebbe portare con sé una novità non da poco per Microsoft: il lancio di un nuovo browser, destinato se non a sostituire per lo meno ad affiancare Internet Explorer.

Si tratterebbe, il condizionale è d’obbligo, di un browser più leggero, derivato da Internet Explorer, con il quale Microsoft si potrebbe porre l’obiettivo di recuperare il terreno perso a favore di Chrome e Firefox in ambiente desktop e di Safari e Chrome in ambiente mobile.

Spartan, questo il nome in codice del progetto, dovrebbe rispondere sia alle peculiarità degli ambienti desktop sia di quelli mobile, in linea con la filosofia stessa di Windows 10, pensato per essere un sistema operativo per tutte le piattaforme di utilizzo.
Non solo.
Secondo quanto riporta Mary Jo Foley, una delle più attendibili commentatrici americane delle vicende di Redmond, non è escluso che Spartan sia studiato per girare anche su Android, iOS e altri sistemi operativi considerati competitor rispetto a Windows, in linea, in questo caso, con il nuovo corso avviato con il Ceo Satya Nadella.

È chiaro che per Microsoft è il momento di tornare a recuperare terreno anche su questo fronte: Internet Explorer, che era arrivato a detenere una share di oltre il 90 per cento in ambiente desktop, oggi non supera il 58%, mentre in ambiente mobile non è finora riuscito a salire oltre il 2%.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here