Toshiba raddoppia le perdite nel trimestre

Male pc ed elettronica per la casa. Bene i processori per telefonia e fotocamere digitali

30 luglio 2003 Il rallentamento nelle vendite
di pc - per di più aggravate dal pesante downpricing - e nell'area
dell'elettronica per la casa - televisori in testa - hanno influenzato molto
pesantemente i risultati di Toshiba nel secondo trimestre
d'esercizio.
Nel periodo che va da aprile a giugno, il colosso nipponico ha
registrato un calo del 6.2% del fatturato, che ha toccato 1.120
miliardi di yen, ma, peggio ancora, ha praticamente raddoppiato le
perdite
rispetto al pari periodo dell'anno scorso, portandole da 18,8 a
36,9 miliardi di yen, mancando completamente le aspettative degli analisti che
si aspettavano invece per lo meno un recupero.
Poco ha potuto, a
compensazione, il positivo andamento della divisione processori, spinta dalla
domanda da parte dei produttori di telefonia mobile e fotocamere
digitali.
Nonostante questi dati poco incoraggianti a dire il vero, e che
hanno causato un tracollo del titolo, l'azienda conferma le previsioni per
l'intero esercizio, che parlano di un utile di 40 miliardi di
yen.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here