Talend unisce le Soa alla gestione dati open source

Con l’acquisizione di Sopera amplia l’offerta nel campo dell’integrazione applicativa. Il Ceo, Bertrand Diard: l’ottimizzazione infrastrutturale sarà per tutti.

Talend ha annunciato l'acquisizione di Sopera, fornitore di piattaforme Soa e middleware open source.

La combinazione delle due proposte tecnologiche punta a creare un polo di soluzioni middleware open source, in grado di sfruttare le sinergie che esistono tra progetti di data management e di application integration, ponendosi in concorrenza con vendor come Progress Software, Software Ag e Tibco.

La piattaforma unificata sarà ottimizzata per integrare nativamente dati e applicazioni on-premise con installazioni basate su cloud.

Raggiunto a Parigi da 01net, il ceo di Talend, Bertrand Diard, a proposito dei potenziali utenti dell'offerta congiunta non ha dubbi: «non ci sono limiti alle dimensioni, dal midmarket in su. Talend e Sopera hanno clienti altisonanti, da Deutsche Post a Bnp Paribas, da eBay a Greenpeace, per citarne alcuni.  Con le nuove soluzioni utenti e clienti saranno in grado di ottimizzare il costo delle infrastrutture e velocizzare i progetti applicativi».

E riguardo l'utilizzo delle le soluzioni su cloud o su sistemi residenti, si tratterà di un'integrazione a trasparente, neutra, oppure ci sananno percorsi preferenziali?
«Le nuove soluzioni di Talend - ha detto Diard - saranno altamente disponibili e supporteranno qualsiasi tipo di distribuzione, cloud, on-premise e ibrida. Le uniche differenze fra questi modelli sono da mettere in relazione al luogo in cui i processi sono eseguiti. Ma lo sviluppo e le metodologie sono esattamente le stesse».

Con l'acquisizione Sopera diventa una sussidiaria interamente di proprietà di Talend, e opererà come divisione application integration. Talend ne manterrà lo staff.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome