St Microelectronics dà l’addio al mercato della grafica per pc

Grazie ai chip Kyro, St Microelectronics era riuscita a ritagliarsi un
piccolo ma significativo spazio tra i grandi produttori di processori grafici.
Ma pur avendo a disposizione Gpu capaci di coniugare al meglio il fatidico
rapporto prestazioni/prezzo, la società ha deciso lo stesso di abbandonare
questo mercato. E così ha messo in vendita la sua attività.
St
Microelectronics ha giustificato questa scelta con il desiderio di focalizzarsi
maggiormente nei settori ritenuti veramente strategici, ossia automotive,
comunicazioni, digital consumer (soprattutto Dvd, digital Tv application e
set-top-box), periferiche per computer e smart-card.
L’azienda ha
riconosciuto che per tenere il passo di Ati o nVidia avrebbe dovuto investire
cifre troppo elevate in ricerca e sviluppo. Perciò i 15 milioni di dollari di
revenue derivanti dal settore della grafica per pc non sarebbero stati
sufficienti a coprire le spese di R&D. Infatti, nVidia sostiene che la
realizzazione di un nuovo chip le venga a costare circa 200 milioni di dollari.
A qui la decisione di disfarsi dell’attività, che andrà al migliore
offerente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here