MWC 2017: Sony e Qualcomm propongono lo smartphone da 1 Gbps

Sony Xperia Zx qualcomm

È firmato Sony, ma all’interno del nuovo smartphone Xperia Xz Premium batte un cuore Qualcomm (usa un processore Snapdragon 835). Così, mentre allo stand della società giapponese se ne declamano principalmente le doti video (è il primo con la risoluzione 4K e supporto HDR), allo stand Qualcomm è messo sotto stress per mostrare le capacità di trasmissione: arriva a 1 Gbps. Lo si può vedere su un display su cui è continuativamente monitorizzata la velocità di trasferimento dati.

Qualcomm è ovviamente orgogliosa del risultato raggiunto, che entro breve è previsto diventerà lo standard dei dispostivi di fascia alta. Ma è solo un passo verso l’obiettivo finale, l’implementazione del 5G, che sarà raggiunto con la gamma di modem Snapdragon X50, la quale includerà soluzioni chipset multi-mode in grado di rispondere agli standard dettati dai sistemi 3GPP e 5G NR globali.

Garantendo il supporto alle operazioni sia su spettro inferiore ai 6 GHz sia su lunghezze d’onda dell’ordine del millimetro, i modem 5G Snapdragon X50 sono progettati per garantire maggiori ampiezze di banda e velocità: permetteranno quindi un’esperienza mobile ancora migliore, offrendo comunque il supporto di tutti i protocolli antecedenti al 5G.

I nuovi modem sono anche predisposti per abilitare la nuova generazione di dispositivi mobili di fascia alta. In questo senso, Qualcomm fa sapere che i primi prodotti commerciali che integreranno i modem 5G NR della gamma Snapdragon X50 saranno disponibili a partire dal 2019.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here