Smau-Eito: in Europa cala e crescono le tlc

L’osservatorio stima per l’Italia una chiusura negativa dell’It del 2,5%. I dati settore per settore e le previsioni per il prossimo anno

4 ottobre 2003 Ripresa rinviata per l'osservatorio Smau-Eito che per il 2003 stima un calo dell'It in Europa dello 0,7% e una crescita delle tlc del 2,6%.
Male anche l'Italia con il mondo It che a fine anno dovrebbe chiudere con un altro segno negativo del 2,5%, mentre le previsioni per il 2004 parlano di una crescita dell'1,5% per l'It e del 3,1% per le telecomunicazioni.
Entrando più nel dettaglio si scopre che per l'hardware nel Vecchio continente i tempi rimangono difficili. La stima prevede un calo del 4%; i servizi saranno a crescita zero, mentre il software si mantiene positivo con il 2,1%.
Meglio dovrebbe andare nel 2004 con l'It che dovrebbe raggiungere una crescita del 2,2% e le tlc positive per il 3,8%. Banda larga, domanda di integrazione dei sistemi, opportunità per le Pmi, oltre alla diffusione dell'e-learning sono alcuni dei possibili driver per lo sviluppo, mentre i freni arrivano dalla saturazione dell'installato soprattutto per quanto riguarda l'hardware, l'incertezza della domanda, il ritado nello sviluppo della telefonia mobile 3G e la continua riduzione dei prezzi dell'hardware.
Le stime Eito per l'Italia prevedono -6,6 per il segmento computer hardware (+0,2% il prossimo anno), +1,7% del software (+3,3%), -1,6% dei servizi (+1,6%), -1,2% delle infrastrutture tlc (+3,1%), +3,5% dei servizi tlc (+3,1%) con l'Ict in totale che aumenta dello 0,8% nel 2003 e del 2,5% nel 2004.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome