SilverStream eXtend trasforma le applicazioni legacy in servizi Web

La società presenta anche in Italia la suite di prodotti pensata per creare, assemblare, utilizzare e distribuire facilmente servizi Web, grazie alla piena conformità con la specifica J2Ee. L’aderenza agli standard permette di utilizzare il middleware anche su server di applicazioni di terze parti.

SilverStream Software rende disponibile anche sul mercato italiano la suite di prodotti eXtend, un ambiente integrato per lo sviluppo, l'utilizzo e la distribuzione di servizi Web. I componenti della suite portano alla definizione di quello che la società ha battezzato Integrated service environment (Ise), un ambiente di sviluppo e personalizzazione di Web service 100% compatibile con la specifica J2Ee e che supporta i più comuni linguaggi di creazione e scambio dei servizi Web quali Uddi, Soap, Xml e Wsdl. Il framework offre ampie possibilità di personalizzazione, proprio in virtù del fatto che la soluzione poggia su un linguaggio di programmazione interamente standard. Ise si fonda su un sistema operativo rappresentato da eXtended Application Server, una soluzione cross platform che permette di integrare back e front end delle applicazioni per sfruttare i dati provenienti dal sistema informativo aziendale (quali applicazioni legacy, in particolare As/400 e mainframe, Erp, applicazioni pacchettizzate, database relazionali e quant'altro) e di renderli fruibili attraverso tutti i dispositivi e i client, creando interfacce utente diverse per ciascun dispositivo. Sopra questo strumento, che di fatto svolge il ruolo di motore di esecuzione e di interfaccia col backend, si innestano due strumenti deputati alla costruzione e all'esecuzione di servizi Web. eXtend Composer 3.0 è un motore per l'integrazione Xml che permette alle aziende di connettersi alle applicazioni e creare degli oggetti che potranno poi essere consumati per produrre dei servizi Web. Questa attività di “consumo” è demandata all'altro componente applicativo della piattaforma. eXtend Director 3.0 è, infatti, una piattaforma di distribuzione delle applicazioni e dei servizi a una pluralità di utenti e di piattaforme diverse. La soluzione modulare fornisce anche dei sottosistemi per la gestione dei contenuti e del workflow, la creazione di portali, la gestione della sicurezza. Questo strumento consente ampie possibilità di personalizzazione dei portali aziendali, in base ai segmenti della clientela, ai reparti o ai partner. Gli utenti potranno, inoltre, personalizzare la visualizzazione delle informazioni contenute sulla base del dispositivo di accesso alla Rete utilizzato, sia esso un telefono cellulare, un Pda, un notebook o altro. Completa la suite eXtend Workbench 1.0, un ambiente di sviluppo integrato che semplifica la creazione e la distribuzione di applicazioni basate su standard J2Ee grazie all'utilizzo di una serie di wizard, di visual designer e funzioni di distribuzione automatica. Il tool include anche il motore transazionale jBroker Web e le due soluzioni possono essere scaricate gratuitamente dal sito www.software.silverstream.com. Sono disponibili anche gli aggiornamenti alla nuova suite per gli utenti delle “vecchie” soluzioni SilverStream, xCommerce e xPortal. La suite completa è venduta al prezzo di circa 100mila dollari per Cpu ma si tratta, in ogni caso, di un'offerta completamente modulare. Sarà quindi possibile acquistare sono i tool di produzione e fruizione dei servizi Web e innestarli su un server di applicazioni di terze parti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here