01net

La Sap Cloud Platform ora ha un motore Suse

Suse sta collaborando con Sap per potenziare la Cloud Platform nei data center di Sap.

Al Susecon di Praga è stato infatti annunciato che Suse OpenStack Cloud e Suse Enterprise Storage diventano elementi chiave della piattaforma di Sap, a cui forniscono robusti servizi di infrastruttura per applicazioni enterprise che consentono alle aziende di raccogliere, gestire, analizzare e sfruttare informazioni.

Quella di Sap è la piattaforma di Platform as a Service con cui la società tedesca propone la trasformazione digitale, con servizi e funzionalità complete per lo sviluppo di applicazioni. Consente di raggiungere la necessaria agilità aziendale senza mantenere o investendo in infrastrutture locali.

Suse OpenStack Cloud è una piattaforma automatizzata che consente di implementare rapidamente e gestire private cloud a hypervisor misti. La versione più recente si basa sulla versione OpenStack Newton.

Suse Enterprise Storage è una soluzione intelligente per la gestione del software defined storage, giunta ora alla versione 5, alimentata dalla tecnologia Ceph.

Consente all’IT di trasformare le proprie infrastrutture di storage aziendali in modo da adattarsi alle esigenze, puntando a garantire un risparmio economico.

Come ha detto il Cto di Suse, Thomas Di Giacomo, «Suse ha lavorato a stretto contatto con Sap per assicurare che la nostra piattaforma OpenStack ed Enterprise Storage offrissero esattamente ciò che gli utenti hanno richiesto. Noi e Sap abbiamo radici condivise: Suse Linux Enterprise Server per Sap Applications è da tempo una piattaforma di riferimento per le soluzioni Sap su Linux. Oggi collaboriamo anche all’interno della Fondazione Cloud Foundry e condividiamo una visione per la convergenza di Kubernetes, container e tecnologie in Cloud Foundry».