MWC 2018: Lenovo mette l’intelligenza aumentata in tutti i dispositivi

Al MWC 2018 di Barcellona Lenovo ha rafforzato la propria visione di innovazione tecnologica spostando la propria strategia verso l’Intelligenza Aumentata.

Per farlo ha creato una offerta competa di dispositivi smart che forniscono i tre componenti fondamentali dell’intelligenza artificiale: dati, potenza di calcolo e algoritmi. Concretamente la società sta mettendo nuove tecnologie di realtà aumentata, realtà virtuale e di attivazione vocale nei laptop convertibili 2-in-1 Yoga, e ampliando le soluzioni software defined per i Data Center.

Intelligenza aumentata fra le mani

La business unit “PC & Smart Device” della società sta sviluppando nuovi prodotti per trasformare l’esperienza d’uso dei prodotti aziendali e consumer attraverso l’Intelligenza aumentata.

All'MWC 2018 Lenovo presenta il nuovo Yoga 730 (nei modelli 13 e 15 pollici) e il nuovo Yoga 530 da 15 pollici, ultime novità della famiglia dei 2-in-1 progettata per la generazione mobile.

I nuovi convertibili basati su Windows 10 hanno design moderno, prestazioni da laptop e portabilità da tablet. Il nuovo Yoga 730 utilizza tutta la potenza dell’intelligenza artificiale per fornire assistenza intelligente in viva voce.

Con il supporto di serie sia di Cortana sia di Alexa, offre maggiore scelta e riconosce i comandi vocali anche dall’altro capo della stanza.

Il terzetto di Chromebook Lenovo 500e, 300e 2-in1 e Lenovo 100e rugged pensati per uso didattico sono disponibili per il mercato consumer. Al di là della protezione contro le cadute e il versamento di liquidi, il Lenovo 300e Chromebook presenta la tecnologia Enhanced Touch che consente di utilizzare oggetti di uso quotidiano per interagire con lo schermo, mentre il Lenovo 500e Chromebook è dotato di una penna EMR con gli algoritmi di Google per scrivere e disegnare senza latenza.

Data Center per sfruttare bene il 5G

Con l'affernazione delle reti 5G Lenovo è nella posizione di rivoluzionare la base installata tradizionale delle telecomunicazioni e di fornire una transizione senza soluzione di continuità verso il mondo del Data Center software-defined, al servizio delle aziende di telecomunicazioni.

In campo server x86 presenta la base station pronta per il 5G con implementazione software e virtualizzata delle unità centralizzate e distribuite (CU/DU) – resa possibile grazie alla collaborazione con China Mobile guidata dal cliente.

Lenovo sta lanciando un’offerta ottimizzata basata sui server e gli switch Lenovo ThinkSystem SR650/SR630, su Red Hat OpenStack Platform, e su Mellanox ConnectX-4 NICs per un’elaborazione accelerata dei pacchetti.

Inoltre entra a far parte del programma Intel Select Solution for NFV con una soluzione ottimizzata per i carichi di lavoro NFV basati su cifratura e compressione. La soluzione è basata su server Lenovo SR650/SR630 con Intel QuickAssist Technology (QAT) e Intel XXV710 NIC abilitati.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here