Microsoft Sql Server, nuove beta degli upgrade a 32 e 64 bit

La nuova release del prodotto include le ultime ottimizzazioni riferite alla piattaforma hardware Intel Itanium 2 e alcune migliorie a livello di performance. Chiaro l’intento di rendere il database definitivamente adatto anche ad applicazioni critiche per le imprese.

In occasione del summit organizzato dall'associazione dei professionisti di Sql Server (Pass), Microsoft ha annunciato il rilascio della seconda beta della versione a 64 bit del database Sql Server 2000. La nuova release del prodotto include le ultime ottimizzazioni riferite alla piattaforma hardware Intel Itanium 2 e alcune migliorie a livello di performance. Sql Server a 64 bit supporta le applicazioni più intensive fino ad abbracciare le necessità dei più estesi siti di e-commerce, caratterizzati da un elevato numero di utenti e transazioni. Il nuovo database può essere impiegato anche per applicazioni di datawarehousing e analisi transazionali. Microsoft prevede di arrivare entro pochi mesi alla fase di piena commercializzazione del prodotto, che dovrebbe essere disponibile nell'aprile del 2003 in occasione del lancio di Windows .Net Server 2003 edizione a 64 bit. I database possono essere scalati fino ai 512 gigabyte di Ram e fino a 64 Cpu. In confronto, la precedente Enterprise Edition di Sql Server poteva controllare al massimo 64 gigabyte di Ram e un analogo numero di processori.

Nel corso dell'evento di Seattle Microsoft si occuperà anche della prossima disponibilità di Sql Server Service Pack 3 beta 1 per l'edizione a 32 bit di Sql Server 2000 attualmente in circolazione. Il service pack comprenderà tutti i fix dei due precedenti e nuove funzionalità analitiche e servizi, tra cui il partizionamento remoto, aggiunto per incrementare la scalabilità del prodotto e supportare gli algoritmi di data mining forniti da terze parti. La funzione di registrazione Sql Server Agent, utilizzata per i diari di bordo delle transazioni effettuate è stato potenziato, così come la replicabilità e l'affidabilità generale.
>BR>Tra gli strumenti di supporto e assistenza tecnica Sql Server avrà una funzione che consente di inviare a Microsoft una immediata comunicazione degli errori critici e verrà dotata di una Api di monitoraggio destinata agli strumenti diagnostici di terze parti. Oltre a rimediare ai punti deboli evidenziati in passato Microsoft fornirà nuove guide online con informazioni più approfondite sulla sicurezza. I clienti interessati alle due versioni beta dei prodotti possono consultare il sito Microsoft all'indirizzo www.microsoft.com/sql/evaluation/betanominations.asp e manifestare la propria intenzione di partecipare ai test.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here