Linux e Power: Ibm investe

Si sviluppano applicazioni in 54 sedi nel mondo. Obiettivi: big data e cloud.

Alla conferenza LinuxCon North America Ibm ha annunciato che si avvarrà della sua rete globale di oltre 50 Innovation Center e Client Center per aiutare business partner, It professional, università e imprenditori a sviluppare nuove applicazioni per big data e cloud sulle piattaforme Linux e Power Systems.

Già l'anno scorso Ibm ha investito un miliardo di dollari sulle tecnologie Linux e open source per i suoi server Power Systems, inaugurando cinque Linux Center dedicati a Pechino (Cina), New York, Austin (Texas), Montpelier (Francia) e Tokyo (Giappone) e oggi sono più di 1.500 le applicazioni disponibili per Linux su Power.

Con un ulteriore investimento intende accelerare lo sviluppo di nuove applicazioni e fornire accesso fisico e online alle risorse per lo sviluppo di applicazioni Linux su Power Systems a un bacino potenziale di migliaia di altri business partner, sviluppatori e i clienti in tutto il mondo.

Le risorse a disposizione
- Workshop di formazione su Linux per migrare e ottimizzare le applicazioni utilizzando le tecnologie Red Hat Enterprise Linux, Suse Linux Enterprise Server e Canonical Ubuntu Server Linux su Power Systems. 

- Assistenza pratica da parte di specialisti di sistemi Linux e Ibm dedicati, per mostrare agli sviluppatori come sfruttare le funzionalità  di elaborazione parallela e virtualizzazione avanzata di Power8.

- Consulenza di specialisti Ibm e risorse dei business partner per sviluppare strategie di mercato congiunte per soluzioni basate su Power System e Linux.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome