Lexmark supera le previsioni degli analisti

Trimestrale record per i consumabili, ma anche per le stampanti c’è un ritorno a indici positivi

21 ottobre 2003 Lexmark supera le aspettative degli
analisti e chiude il terzo trimestre dell'esercizio fiscale in corso con
utili per 104 milioni di dollari, pari a 79 cent ad azione, su un fatturato
record di 1,16 miliardi di dollari.
Gli analisti avevano fissato le
loro previsioni a 1,1 miliardi di fatturato e 69 cent ad azione di utile.
Nel
pari periodo dell'anno precedente, Lexmark aveva registrato utili per 90 milioni
di dollari, pari a 70 cent ad azione, su un fatturato di 1.04 miliardi.
Il
positivo andamento della trimestrale è da ascrivere alla crescita nelle
vendite tanto di ink jet tanto di laser tanto ancora di materiali di
consumo,
che hanno addirittura raggiunto livelli record, pesando per
641 milioni sulla composizione del fatturato.
Particolamente positivo, per
gli executive della società, è comunque il dato di crescita delle stampanti: il
ritorno alla vendita di hardware significa certezza di continuità anche per
l'area consumabili.
Sul peso delle vendite da parte di Dell c'è
cautela
. Finora non è stato raggiunto il livello teoricamente
raggiungibile, ma la partnership viene giudicata al momento
soddisfacente.
Qualche cautela si registra anche in merito al trimestre in
corso, dominato da una competitività estrema.
Nondimeno Lexmark si attende
un'altra trimestrale in crescita, probabilmente a una
cifra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here