Le patch non sono un limite per Altiris

Nuove funzioni per gli aggiornamenti Linux e per dominare la virtualizzazione.

I dipartimenti It si trovano a dover gestire problematiche legate all'implementazione e alla gestione di infrastrutture server, che includono i costi dell'intervento manuale nella gestione e l'adattamento delle nuove tecnologie, come i blade e la virtualizzazione.

Allo scopo Altiris ha annunciato l'aggiunta di nuove funzionalità per la gestione delle patch Linux e dei server virtuali per aiutare a proteggere e a gestire gli ambienti server eterogenei.

Del resto, anche una ricerca di Gartner ha evidenziato che è virtualmente impossibile per gli amministratori realizzare manualmente la gestione delle patch per Linux, dato che esistono troppi pacchetti software e troppi sistemi a cui devono essere applicate. Inoltre, è complicato ed esistono difficoltà di interrelazione tra le patch, il software installato e la necessità di una veloce implementazione. Pertanto, l'utilizzo degli strumenti per la gestione delle patch da parte degli utenti finali diventa fondamentale.

Altiris fornisce una suite di soluzioni per la gestione dei server con nuove funzionalità che includono un nuovo supporto eterogeneo per la gestione delle patch per Red Hat Enterprise Linux, il supporto migliorato delle risorse server virtuali Vmware con la distribuzione di inventario e software per Vmware Esx Server e Gsx Server, un nuovo monitoraggio delle prestazioni e degli errori per Exchange Server e Sql Server e l'inventario esteso delle applicazioni server con le configurazioni Exchange, Sql e i servizi Windows (Dns, Dhcp, Wins, Rras).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here