Kana cerca di portare il peer-to-peer nel Crm e nel business-to-business

La società ha appena lanciato, per uso interno, la Jabber Communications Platform di instant messaging. Potrebbe essere questo il primo passo di una nuov evoluzione anche commerciale.

Kana sta cercando un modo per aggiungere le comunicazioni peer-to-peer alla propria offerta di e-commerce, prima per le transazioni business-to-business e, quindi, per le applicazioni business-to-consumer, per permettere la collaborazione in tempo reale. La società ha appena lanciato la Jabber Communications Platform di instant messaging per l'utilizzo interno degli sviluppatori Kana. Ma i piani di Kana per l'instant messaging e il peer-to-peer si estendono oltre la collaborazione attraverso le applicazioni Crm della società. In un paradigma business-to-business, per esempio, numerosi business partner possono lavorare assieme per contribuire con idee e proposte, mentre in un ambiente business-to-consumer, le tecnologie peer-to-peer possono essere distribuite in applicazioni self-help per un'interazione più veloce tra venditori e clienti per un qualsiasi problema. Kana, che in Italia opera in partnership commerciale con Webegg, vorrebbe estendere questo al wireless, ai dispositivi non-pc, ai Pda e ai telefoni cellulari, ma negli Stati Uniti i servizi wireless frammentati impediscono le comunicazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome