IoT: 50 approcci innovativi si sfidano ad Hannover

IoT_Internet_of_ThingsIntente a dimostrare cosa la digitalizzazione può davvero rappresentare sia per il mondo dell’industria sia per la società, sono 50 le startup che, provenienti da 17 diversi Paesi del mondo, presenteranno durante il CeBit di Hannover, di scena i prossimi 16-20 marzo, i rispettivi approcci innovativi in tema di Internet of Things.

Nessuna rappresentanza del Bel Paese, visto che i finalisti selezionati tra le 400 startup IoT che hanno candidato modelli di business e concept sulla base del tema del concorso Code_n provengono da Australia, Belgio, Canada, Croazia, Finlandia, Francia, Germania, Ungheria, Irlanda, Lettonia, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Spagna Regno Unito e Stati Uniti.

Ma tant’è.
All’interno del contest incentrato sul tema “Into the Internet of Things”, le 50 realtà che si sono conquistate l’accesso alla finale presenteranno le proprie soluzioni innovative nelle 4 aree tematiche previste, vale a dire: Industry 4.0, Smart City, Future Mobility e Digital Life.

Strettamente correlato al tema cardine dell’edizione 2015 del CeBit, ossia la d!conomy, Code_n si conferma il centro di attrazione per i pionieri digitali presenti alla kermesse Ict tedesca. Parte integrante della piattaforma ideata nel 2011 dal Gruppo Gft l’iniziativa, che per esteso significa “Code of the New”, ha, infatti, come intento offrire un ecosistema creato per connettere i pionieri digitali e supportare lo sviluppo di nuovi modelli di business digitali.

Da qui la constatazione di come il tema di quest’anno, “Into the Internet of Things”, impatti in modo sostanziale sulla vita privata e lavorativa di tutti noi, con modelli di business per condividere spazi di parcheggio o sistemi intelligenti centralizzati per il controllo dell’ambito domestico, piuttosto che vestiti con sensori che misurano e analizzano lo stato di salute o soluzioni self-learning di data mining per analisi predittive che sono già realtà.

A confermarlo ci pensano proprio i finalisti pronti a contendersi il quarto Code_n Award evidenziando, tra gli altri aspetti, un forte mix internazionale negli ambiti di competenza Future Mobility, Digital Life e Smart City.
Le 11 finaliste in quest’ultima area provengono, infatti, da 10 differenti Paesi a dimostrazione che le città di tutto il mondo stanno crescendo a una velocità incredibile e molte amministrazioni devono fronteggiare sfide enormi per quanto concerne mobilità, forniture di energia, scarsità di risorse, protezione ambientale e prestazioni sanitarie.
Ancora una volta, è chiaro a tutti come, far fronte alla crescita di queste città e allo stesso tempo mantenere o addirittura migliorare la qualità della vita al loro interno, richiede idee completamente nuove.

Nessuna sorpresa, invece, nel constatare che, dei 13 finalisti con una focalizzazione innovativa nelle applicazioni industrial dell’Internet of Things, 9 provengono dalla Germania, a testimonianza del fatto che il tema Industry 4.0 non può che essere confacente al nucleo industriale della più grande economia europea. Tant’è che, nei loro differenti approcci, i finalisti di quest’area si sono concentrati su piattaforme di soluzioni con cui le aziende posso gestire efficientemente manutenzione, amministrazione e sviluppo di applicazioni machine-to-machine.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here