Intel ne taglia 5.000

Ridimensionamento dichiarato necessario per allineare le risorse umane alle nuove linee di business.

Ridimensionamento in casa Intel.
La società ha annunciato un piano di riorganizzazione che passa attraverso la riduzione di circa il 5 per cento della sua forza lavoro.
Si tratta di una misura necessaria, dichiarano i portavoce aziendali, per consentire alla società da un lato di reagire alla difficile situazione sul mercato del pc tradizionale, dall’altro di focalizzarsi su aree a maggiore e più rapida crescita.

Complessivamente, i tagli dovrebbero riguardare 5.000 degli oltre 107.000 dipendenti e dovrebbero includere pensionamenti e dimissioni incentivate.
I portavoce aziendali parlano di necessità di riallineare le risorse umane alle esigenze di business e parlano di nuovi investimenti che guardano da un lato alle tecnologie per data center, dall’altro ai processori a basso consumo per i dispositivi di nuova generazione.
E in previsione dei nuovi allineamenti, anche l’utilizzo degli impianti verrà rimodulato in base alle nuove esigenze.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here