Il futuro dell’application server di Oracle è nell’integrazione

La nuova release del server logico del colosso dei database lo trasforma in un vero e proprio hub per l’integrazione di servizi e asset aziendali. Il middleware della casa di Redwood Shores consentirà quindi, da ora in poi, di unificare le procedure comuni a tutte le applicazioni utilizzate dalle im

13novembre 2002 Oracle ha rivelato i piani relativi all'aggiornamento della sua piattaforma di application serving, affermando che il prodotto includerà una serie di componenti per l'integrazione che consentiranno alle imprese di utilizzare l'ambiente per la distribuzione di Web service e l'integrazione applicazione-applicazione e azienda-azienda. Nel corso dell'OracleWorld, che si tiene in questi giorni a San Francisco, è stato presentato Oracle 9i Application Release 2 versione 9.0.4. Si tratta di una release che trasforma il middleware Oracle in un vero e proprio hub per l'integrazione delle risorse e dei servizi. Un'azienda che per esempio utilizza applicazioni Oracle e PeopleSoft e un database di una terza parte può utilizzare l'application server per unificare le procedure comuni a queste tre componenti. "Il server diventa un hub e il cliente non deve più preoccuparsi di realizzare una integrazione punto-punto - spiega John Magee, vicepresidente Oracle per il marketing dei prodotti di application server e dei relativi tool -. Tra le nuove funzionalità, Oracle segnala un'interfaccia Web per l'Eai, il business-to-business, i Web service, la gestione dei processi aziendali e il monitoraggio delle attività in azienda. Secondo la società,la presenza di questo strumento renderebbe obsoleta la necessità di specifiche competenze in materia di programmazione. La piattaforma supporta anche la J2Ee Connector Architecture (Jca) 1.0, la specifica Java per l'integrazione tra application server da un lato e i sistemi informativi aziendali come le applicazioni Erp, Crm e legacy dall'altro. I protocolli supportati sul versante dei Web service sono i tradizionali Soap (Simple object access protocol), Uddi (Universal description, discovery and integration) e Wsdl (Web services description language), affiancati da altri protocolli più specifici come l'Edi, RosettaNet e UccNet per le imprese della grande distribuzione o Health level 7 per la sanità. Oracle Application Server Release 2 versione 9.0.4 sarà disponibile nella prima metà del 2003.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here